Fitch vede aumento ricorso banche a covered bond,anche in Italia

giovedì 10 marzo 2011 14:00
 

10 marzo (Reuters) - Il ricorso al finanziamento tramite covered bond da parte delle banche è destinato a salire, alimentato dall'avversione al rischio degl investitori così come dagli incentivi regolamentatori.

Lo sostiene l'agenzia di rating Fitch in un rapporto appena pubblicato, dove si sostiene che l'aumento della dipendenza da questi strumenti non rappresenti tuttavia un rischio per molti gruppi bancari.

Fitch sottolinea che gran parte della crescita dei covered arriverà dai nuovi mercati o da soggetti che attualmente ne detengono bassi volumi.

Da uno studio dell'agenzia, che mette sotto analisi titoli covered per 2.300 miliardi di euro, emerge che tale cifra rappresenta solo il 12,2% dei bilanci degli emittenti.

Il segmento dei covered bond ha visto uno sviluppo enorme dal 2003, sia in termini di volumi sia in termini di numero di emittenti.

Il controvalore delle emissioni - spiega Fitch - ha raggiunto quota 2.400 miliardi di euro a fine 2009, con una sostanziale stabilizzazione nei mesi successivi.

I dati mostrano una diminuzione delle emissioni in Germania, paese storicamente predominante in questo mercato. Al contrario Fich vede un incremento nei paesi dove il ricorso a questo strumento non è ancora pienamente sviluppato, quali l'Italia.

Peraltro, prosegue Fitch, in altri paesi come Australia Belgio, Nuova Zelanda, Corea del Sud e Usa, è attesa l'adozione, anche se con tempi diversi, di una nuova legslazione specifica che dovrebbe facilitare il ricorso a questo tipo di prodotto.