9 marzo 2011 / 06:38 / 6 anni fa

MONETARIO - Cosa succede oggi mercoledì 9 marzo

* Con un'asta portoghese in agenda oggi l'attività del primario è destinata a restare uno dei driver per i mercati del debito europei, specie per la periferia, già ieri appesantita dall'intensa attività sul fronte delle nuove emissioni e dall'onda lunga del taglio del rating greco da parte di Moody's. Lisbona, sempre contraria all'ipotesi di salvataggio, condurrà anche un buyback in parallelo al collocamento di titoli a scadenza 2013. Ieri è stata la Spagna a confrontarsi con i mercati con un'emissione sindacata a 15 anni da 4 miliardi. Venerdì sarà la volta dell'Italia che ieri sera ha annunciato che offrirà il Btp novembre 2015 per 2-3 miliardi e il Btp marzo 2026 per 1-2 miliardi.

* Sembrano raffreddarsi le aspettative di successo dei vertici europei di venerdì prossimo e poi del 24-25 marzo, in cui i paesi dell'Ue sono chiamati a varare un ampio pacchetto di misure e riforme anti-crisi: un passo che il mercato giudica fondamentale per l'Europa, come segnale concreto di superamento della crisi debitoria. Ieri da Francoforte il segretario al Tesoro Usa Geithner ha sottolineato la necessità per l'Europa di trovare un bilanciamento tra rafforzamento della disciplina fiscale e sostegno all'economia.

* Giappone, ordinativi di macchinari in crescita oltre le aspettative in gennaio, con un +4,2% su mese contro il +2,5% atteso (+1,7% in dicembre). Si tratta del secondo dato mensile di fila in crescita, favorito dal buon andamento dell'export e dei profitti che incoraggia le imprese ad investire.

* Quotazioni in calo sul greggio, col Brent che ridiscende sotto i 113 dollari il barile. La Libia è ancora attraversata da scontri violenti ma le rassicurazioni dell'Opec sulla propria capacità di supplire agevolmente ai buchi nelle forniture di Tripoli riescono per ora a raffreddare le paure del mercato.

Alle 7,00 italiane il future Brent LCOc1 tratta a 112,50 (-0,56), il future Nymex CLc1 a 104,46 (-0,55).

* Euro-dollaro EUR= in frenata per la terza seduta dopo essere salito nei giorni scorsi sopra 1,40: cambio stamane a 1,3871/75 da 1,3906 della chiusura di ieri; euro-yen EURJPY= a 115,02/07 da 114,91; dollaro-yen JPY= a 82,90/94 da 82,64.

* Poco variati i Treasuries nelle contrattazioni asiatiche della mattinata, dopo il calo ieri dettato dalle aste Usa triennali, dal rialzo delle Borse e dalla frenata del greggio. Dopo i 32 miliardi collocati ieri, le aste di Treasuries proseguono oggi con i decennali e domani con i trenetennali per altri 34 miliardi complessivi. Il benchmark a 10 anni US10YT=RR sale di 1/32, rendimento al 3,542%.

DATI MACROECONOMICI

GERMANIA

* Produzione industriale gennaio (12,00) - attesa 1,8% m/m

GRAN BRETAGNA

* Bilancia commerciale gennaio (10,30) - attesa Ue -8,5 mld e non Ue -5,1 mld

GRECIA

* Tasso disoccupazione dicembre (11,00)

ZONA EURO

* Eurostat, bilancia dei pagamenti 4° trimestre

USA

* Scorte settimanali prodotti petroliferi Eia (16,30)

* Scorte all'ingrosso gennaio (16,00) - attesa 0,8%

* Vendite all'ingrosso gennaio (16,00) - attesa 0,5%

ASTE DI TITOLI DI STATO PORTOGALLO

* Tesoro, asta 0,75-1 mld bond settembre 2013, cedola 5,45% (11,30)

USA

* Tesoro offre titoli stato a 10 anni (19,00)

BANCHE CENTRALI

GRAN BRETAGNA

* A Londra banca centrale inizia riunione di politica monetaria; termina domani.

NUOVA ZELANDA

* A Wellington banca centrale, comunicato politica monetaria e tassi (21,00)

ZONA EURO

* A Londra intervento Weber su eterogeneità all'interno della zona euro (22,00).

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below