3 marzo 2011 / 06:45 / 7 anni fa

MONETARIO - Cosa succede oggi giovedì 3 marzo

* L‘appuntamento che dominerà la seduta è quello con la Bce che oggi, come ogni primo giovedì del mese, prenderà la sua decisione sui tassi di riferimento. Le attese sono per un costo del denaro stabile al minimo storico dell‘1%, ma è atteso che nella consueta conferenza stampa che segue alla comunicazione ufficiale Trichet tenga toni un po’ più restrittivi.

* Oltre che sull‘inflazione, la Bce dovrebbe esprimersi sulla cosiddetta ‘exit strategy’, progressiva eliminazione delle misure straordinarie sulla liquidità. Un sondaggio Reuters, condotto tra 20 operatori del mercato monetario della zona euro, mostra dieci risposte a favore dell‘idea che la Bce annunci, per il secondo trimestre, l‘interruzione delle operazioni di rifinanziamento trimestrale con modalità a rubinetto, per ritornare alla tradizionale asta con ammontare prefissato.

* Sul fronte delle indagini congiunturali si aspettano i Pmi servizi relativi a febbraio di Italia, Francia, Germania e zona euro. Per l‘Italia le stime sono per un indice in rialzo a 51 punti dai precedenti 49. Istat pubblica anche i prezzi alla produzione di gennaio, con stime di un rialzo sia a livello congiunturale sia a livello tendenziale.

* Dopo il collocamento del Bobl di ieri, oggi tocca alla Spagna offrire il suo 5 anni aprile 2016, cedola 3,25%, insieme al Bono luglio 2014, cedola 4,75%.

* La banca centrale giapponese è determinata ad attenersi alla sua politica monetaria di forte impronta espansiva, ma è pronta ad agire in maniera flessibile in caso di peggioramento delle prospettive su economia e prezzi, ovvero se “il percorso verso la fine della deflazione diventa incerto”. Lo ha detto il membro del board della Bank of Japan Tadao Noda.

* L‘indice Pmi non manifatturiero cinese scende ai minimi da due anni in febbraio: la rilevazione Hsbc scende in febbraio ai minimi da 26 mesi, pur mantenendosi sopra quota 50 (51,9 punti dai 52,0 di gennaio). Il dato della Cflp tocca quota 44,1 punti dai 56,4 di gennaio. Si tratta delle prima rilevazione sotto quota 50 (che indica cioè contrazione del settore) in un anno. Il settore servizi copre una fetta del 45% dell‘economia cinese.

* Intanto secondo l‘economista di governo Fan Jianping, reponsabile delle stime economiche allo State Information Center, l‘inflazione cinese raggiungerà un picco sopra il 5% nel primo trimestre di quest‘anno, mentre sull‘intero 2011 il tasso si dovrebbe attestare attorno al 4%.

* Sempre in Cina, il quotodiano China Securities Journal parla di un possibile nuovo innalzamento, questo mese, dei coefficienti di riserva obbligatoria bancaria. Le autorità di Pechino hanno alzato i coefficienti di riserva praticamente una volta al mese dallo scorso ottobre nel tentativo di ridurre l‘eccesso di liquidità presente nel sistema economico nazionale.

* Quotazioni ancora sostenute per il greggio, anche se in parziale discesa sulle prospettive di un piano di pace sulla Libia proposto dal presidente venezuelano Chavez. Il numero uno della Lega araba Moussa ha confermato che Gheddafi starebbe considerando la proposta.

Alle 7,30 italiane il future Nymex CLc1 scende a di 2 dollari a 100,37 dollari il barile mentre il Brent LCOc1 di 3 dollari a 113,09.

* Sul mercato valutario, euro-dollaro EUR= sui massimi da quattro mesi, a 1,3871/72 in linea con la chiusura di ieri a 1,3867; euro-yen EURJPY= a 113,56/61 da 113,53; dollaro-yen JPY= a 81,88 da 81,85.

* Treasuries ancora in flessione nelle contrattazioni asiatiche della mattinata dopo il calo di ieri, specie sulle scadenze lunghe, innescato dai buoni numeri dell‘Adp sull‘occupazione Usa in febbraio, che anticipano il dato nazionale ufficiale in agenda per domani.

Il benchmark decennale Usa US10YT=RR cede 5/32, rendimento al 3,492%.

DATI MACROECONOMICI

ITALIA

* Pmi servizi febbraio (9,43) - attesa 51,0

* Istat, prezzi produzione gennaio (10,00) - attesa 0,8% m/m; 4,7% a/a

FRANCIA

* Disoccupati Ilo 4° trimestre (7,30)

* Pmi servizi febbraio (9,48) - attesa 60,8

GERMANIA

* Vendite dettaglio gennaio (8,00) - attesa 0,5% m/m; 1,6% a/a

* Pmi servizi febbraio (9,53) - attesa 59,5

GRAN BRETAGNA

* Pmi servizi febbraio (10,28) - attesa 53,5

SPAGNA

* Pmi servizi febbraio (9,13) - attesa 49,5

ZONA EURO

* Pmi servizi febbraio (9,58) - attesa 57,2

* Revisione Pil 4° trimestre (11,00) - attesa 0,3% t/t; 2,0% a/a

* Vendite dettaglio gennaio (11,00) - attesa 0,3% m/m; 0,0% a/a

USA

* Nuove richieste sussidi disoccupazione settimanali - attesa 398.000

* Revisione produttività 4° trimestre (14,30) - attesa 2,6%

* Revisione costo lavoro 4° trimestre (14,30) - attesa -0,5%

* Ism non manifatturiero febbraio (16,00) - attesa 59,5

ASTE DI TITOLI DI STATO FRANCIA

* Asta Oat

GRAN BRETAGNA

* Asta 2,25 miliardi sterline Gilt 07/12/2055, cedola 4,25%

SPAGNA

* Asta Bono aprile 2016, cedola 3,25% e Bono luglio 2014, cedola 4,75%

BANCHE CENTRALI

USA

* A New York intervento Bernanke a cena annuale comissione bilancio (3,00)

* A Tallahassee intervento Lockhart, Fed Atlanta (18,15)

* A St.Cloud intervento Kocherlakota, Fed Minneapolis (17,00)

ZONA EURO

* A Francoforte riunione consiglio Bce, annuncio tassi (13,45), conferenza stampa Trichet (14,30)

* A Francoforte Mersch partecipa a “Bank Finance 2011”

* A Parigi intervento Rehn a simposio internazionale Banca di Francia.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below