S&P potrebbe ridurre rating Grecia, Portogallo, massimo 2 notch

mercoledì 2 marzo 2011 08:37
 

HONG KONG, 2 marzo (Reuters) - Standard and Poor's potrebbe tagliare ancora il rating di Grecia e Portogallo a seconda dell'assetto definitivo del meccanismo di salvataggio degli Stati in crisi in discussione in Europa. In due note diffuse nella nottata l'agenzia ha avvertito che il merito di credito di Grecia e Portogallo probabilmente scenderà ulteriormente se il Meccanismo europeo di stabilità (Mes), il fondo permanente anti-crisi il cui funzionamento dovrebbe essere messo a punto in via definitiva in un vertice europeo di fine marzo, spingerà gli emittenti sovrani a ristrutturare il debito come condizione per gli aiuti, ponendo i detentori di titoli di Stato in posizione subordinata rispetto allo stesso Mes per quanto riguarda l'ordine di rimborso.

"Questo è di particolare rilevanza per la Grecia dato che gli attuali andamenti di mercato suggeriscono che sia un candidato possibile per il Mes", si legge in una nota.

Secondo l'agenzia invece è probabile che il Portogallo faccia ricorso all'Efsf, il fondo di salvataggio attualmente in uso e che verrà sostituito dal Mes a partire dal 2013.

In ogni caso una riduzione del rating di Grecia e Portogallo non dovrebbe essere superiore ai due notch.

La Grecia ha rating 'BB+' con prospettive negative per S&P. Il Portogallo rating 'A-' sul lungo termine con outlook negativo.