Bond euro poco mossi in avvio, guardano a Libia e greggio

lunedì 28 febbraio 2011 09:06
 

 LONDRA, 28 febbraio (Reuters) - Si muovono in prossimità dei
livelli della precedente chiusura i derivati sul decennale
tedesco, premiati dal clima di persistente tensione sul fronte
libico che incoraggia gli acquisti rifugio.
 I disordini del Nord Africa portano intanto all'ennesima
accelerazione del greggio dai naturali timori per le prospettive
di crescita.
 "La prima implicazione delle tensioni libiche è certamente
negativa per l'espansione congiunturale... in caso di fiammata
del greggio l'effetto immediato è di un'accelerazione per i
Bund" spiega un operatore.
 I contratti derivati sul Brent LCOc1 si sono spinti fino a
una punta di 114,50 dollari il barile, con un rialzo superiore
ai due dollari legato al timore di contagio della crisi libica
ad altri produttori petroliferi in Nord Africa e Medio Oriente.
 Al di fuori dell'area 'core' l'attenzione si concentra sul
mercato irlandese dopo l'esito delle consultazioni elettorali di
venerdì per il rinnovo del parlamento, che hanno sancito la
vittoria del partito centrista di opposizione Fine Gael.
 Dal lato dell'offerta sul primario la settimana si apre con
un collocamento belga a scadenza 2014 e 2021.
============================ ORE 8,55 ==========================
FUTURES EURIBOR MAR.   FEIH1         98,85    (+0,01)      
FUTURES BUND MARZO     FGBLH1       124,37    (+0,05)
BUND 2 ANNI            DE2YT=RR      99,940   (+0,038) 1,530%
BUND 10 ANNI           DE10YT=RR     94,644   (+0,043) 3,140% 
BUND 30 ANNI           DE30YT=RR    120,504   (-0,164) 3,596%
================================================================