Btp deboli ma meglio di Bund, collocata intera asta medio-lungo

venerdì 25 febbraio 2011 12:48
 

 MILANO, 25 febbraio (Reuters) - Passano di mano in negativo
i governativi italiani, la cui flessione è però inferiore a
quella delle controparti tedesche anche grazie alla "calorosa"
accoglienza dell'ultima offerta a medio e lungo termine.
 Con l'asta di fine mese su Btp a tre e dieci anni - tra cui
ben 5 miliardi di euro del nuovo decennale settembre 2021 4,75%
- e CctEu il ministero dell'Economia ha assegnato infatti
l'ammontare massimo di 9,5 miliardi.
 "Sono riusciti a collocare l'importo massimo e si tratta di
un risultato particolarmente di successo se si tiene conto dello
sfondo geopolitico" osserva lo strategist Credit Agricole Peter
Chatwell.
 "Il mercato non sembra avere ancora alcun problema
nell'assorbire l'offerta e questo indica che la correzione di
questa settimana è bastata ad attrarre oggi una buona domanda"
aggiunge.
 La forchetta di rendimento tra Italia e Germania sul tratto
decennale - dicono i dati TradeWeb IT10DE10=TWEB - viaggia
intanto sui livelli della chiusura precedente in area 170 punti
base dopo un minimo di seduta a 167,2 centesimi.
 Tornando ai risultati del collocamento a medio-lungo, la cui
attesa ha certamente condizionato le oscillazioni delle ultime
sedute, uno sguardo ai numeri mostra per il debuttante decennale
un rendimento di 4,84% da 4,73% di fine gennaio sul precedente
benchmark marzo 2021, mentre il coefficiente bid-to-cover si
attesta da 1,454 a 1,3.
 Lo strategist UniCredit Luca Cazzulani definisce molto
positivo il risultato dell'asta odierna.
 "[...] Sono stati collocati gli importi massimi di tutti i
titoli compreso il nuovo dieci anni che aveva un importo molto
grosso. Bene anche i bid-to-cover: seguivamo con attenzione in
particolare quello del decennale; è stato buono nonostante sia
sceso rispetto all'ultima asta, si tratta di size diverse,
difficilmente confrontabili" spiega.
 Interamente assegnata anche la nona tranche del tre anni 1
novembre 2013, collocato per 3 miliardi a un tasso di 3,11% da
3,12% dell'asta precedente.
 Per Marc Ostwald di Monument Securities, che parla di
un'asta in linea di massima di successo, "il rapporto tra
domanda e offerta sul tre anni è di fatto molto migliore delle
attese".
 "A dire il vero si pensava che gli acquisti convergessero
sul decennale a scapito del titolo 2013, soprattutto in una fase
di appiattimento della curva come quella attuale. Un tasso di
3,11% è del resto molto superiore a quello che offrono molti
altri paesi" osserva ancora.

=========================== 12,30 ============================
                                PREZZI   VAR.     RENDIMENTO
FUTURES BUND MARZO 11FGBLc1      124,12  (-0,29)             
FUTURES BTP MARZO 11 FBTPH1      109,03  (-0,23)
BTP 2 ANNI (DIC 12) IT2YT=TT      99,12  (-0,07)      2,513% 
BTP 10 ANNI (MAR 21) IT10YT=TT    91,77  (-0,17)      4,853% 
BTP 30 ANNI (SET 40) IT30YT=TT    92,47  (-0,33)      5,595% 
======================= SPREAD (PB)= ==========================
                                             ULTIMA CHIUSURA
TREASURY/BUND 10 ANNI   YLDS5        33                 32
BTP/BUND 2 ANNI         YLDS3        98                 98
BTP/BUND 10 ANNI        YLDS5       170                170
-livelli minimo/massimo           165,5-169,8       169,3-173,4
BTP/BUND 10 ANNI IT10DE10=TWEB      170                171 
-livelli minimo/massimo           167,2-170,7       169,9-174,1
BTP/BUND 30 ANNI        YLDS7       197                198   
BTP 2/10 ANNI                         234,0              237,7 
BTP 10/30 ANNI                         74,2               72,2 
===============================================================