Btp chiudono in calo su voci sindacato spagnolo, bene aste brevi

mercoledì 23 febbraio 2011 17:24
 

 MILANO, 23 febbraio (Reuters) - Chiusura in calo per i Btp
al termine di una seduta volatile, che ha visto comunque il
collocamento - giudicato favorevolmente dagli operatori - di
11,5 miliardi di euro di titoli a breve da parte del Tesoro
italiano.
 Le quotazioni dei Btp subiscono un sensibile peggioramento
nel pomeriggio, dopo una mattinata sostanzialmente mista;
contemporaneamente tornano acquisti più consistenti sui Bund,
opachi in mattinata per via del collocamento del nuovo Schatz,
sostenuti dal sentimento di avversione al rischio legato
all'irrompere della crisi libica.
 "La situazione è difficile da decifrare, i movimenti vengono
esagerati dall'illiquidità" spiega un trader da Milano. "Al di
là della questione Libia, nel pomeriggio hanno tenuto banco i
rumor di un imminente emissione sidancata spagnola a 15 anni".
 Lo spread decennale Italia-Germania si allarga in maniera
evidente nel primo pomeriggio toccando, su piattaforma Tradeweb
IT10YT=TWEB DE10YT=TWEB, i 173 punti base, salvo poi
rientrare parzialmente in chiusura di seduta, in area 168-169
punti base, a fronte dei 167 di ieri in chiusura.
 "L'Italia ha sottoperformato, soffrendo in particolare nel
tratto 20-30 della curva" prosegue il trader. "Qualcuno ha fatto
hedging vendendo Italia in vista del bond sindacato spagnolo;
d'altra parte i Btp scontano la corposità delle aste di venerdì
prossimo".
 
 MERCATO NON PREOCCUPATO PER ITALIA
 Archiviate le aste a breve di stamattina, la settimana
prosegue domani con la riapertura dell'indicizzato decennale
(fino a 1,5 miliardi di euro) per proseguire venerdì con i
collocamenti a medio-lungo termine: tra 4 e 5 miliardi del nuovo
Btp decennale settembre 2021, cedola 4,75%, tra 2,5 e 3 miliardi
del triennale e 1-1,5 miliardi del Ccteu 2017 per 1-1,5
miliardi.
 "Le aste a breve in Italia continuano a mostrare la mancanza
di preoccupazioni sul mercato" ha commentato stamane lo
strategist di Credit Agricole Cib Luca Jellink.
 Il Tesoro ha collocato stamane 9 miliardi del Bot
semestrale, al rendimento dell'1,307%, contro l'1,421% dell'asta
di fine gennaio e bid-to-cover a 1,555 da 1,817. Il Ctz dicembre
2012 è stato invece assegnato per 2,5 miliardi, rendimento al
2,550% dal 2,626% di gennaio; il bid-to-cover è passato a 1,683
dal precedente 1,971. 
 Gli operatori sottolineano in particolare la discesa dei
rendimenti, in un contesto di mercato di tassi in salita, mentre
la domanda, seppur in lieve diminuzione rispetto all'asta
precedente, resta ampiamente in linea con quella dell'ultimo
periodo.
 
============================ 17,20 ============================
                                PREZZI   VAR.     RENDIMENTO
FUTURES BUND MARZO 11FGBLc1      124,27  (+0,14)             
FUTURES BTP MARZO 11 FBTPH1      109,48  (-0,12)
BTP 2 ANNI (DIC 12) IT2YT=TT      99,12  (-0,08)      2,512% 
BTP 10 ANNI (MAR 21) IT10YT=TT    92,01  (-0,07)      4,820% 
BTP 30 ANNI (SET 40) IT30YT=TT    93,02  (-0,41)      5,554% 
======================= SPREAD (PB)= ==========================
                                             ULTIMA CHIUSURA
TREASURY/BUND 10 ANNI   YLDS5        34                 37
BTP/BUND 2 ANNI         YLDS3       105                105
BTP/BUND 10 ANNI        YLDS5       167                166
-livelli minimo/massimo           163,6-172,2       161,7-168,5
BTP/BUND 10 ANNI IT10DE10=TWEB      168                167   
-livelli minimo/massimo           165,1-173,1       158,9-169,8
BTP/BUND 30 ANNI        YLDS7       195                189   
BTP 2/10 ANNI                         230,8              234,7 
BTP 10/30 ANNI                         73,4               71,4 
===============================================================
(Giulio Piovaccari)