Treasuries passano in negativo dopo dati Usa

mercoledì 16 febbraio 2011 15:21
 

NEW YORK, 16 febbraio (Reuters) - I titoli di Stato Usa annullano i guadagni e passano in negativo dopo i dati sull'apertura dei nuovi cantieri, cresciuti oltre le attese e sui prezzi alla produzione, in rialzo dello 0,8% come nelle attese.

I Treasuries erano in rialzo nelle prime battute proseguendo il trend degli scambi londinesi sulla scia della posizione meno intransigente del previsto da parte della Banca d'Inghilterra in merito ad una possibile stretta.

Secondo il governatore della BoE, Mervyn King, alcuni mercati si sono spinti troppo in avanti nel prevedere un aumento dei tassi di interesse ma la decisione non è stata presa e non verrè presa prima delle prossime riunioni di politica monetaria.

Secondo i trader le parole di King, in occasione del rapporto trimestrale sull'inflazione, avevano smorzato i timori del mercato su un imminente rialzo dei tassi sia in Europa che in Usa. Un aumento dell'inflazione e dei tassi impattano negativamente sul valore dei titoli di Stato.

Intorno alle 15,10 italiane il decennale US10YT=RR perde 8/32, con un rendimento del 3,64%.

Il differenziale di rendimento tra i Tips (Treasury Inflation-Protected Securities) e i Treasuries normali, un indicatore delle aspettative di inflazione, si è allargato dopo i dati sulla prezzi alla produzione.

Alla stessa ora il due anni US2YT=RR è in calo di 1/32, con un rendimento 0,85%, il trentennale US30YT=RR perde 8/32, e rende il rendimento 4,676%.