Milleproroghe, slitta a 2012 stretta per impugnare licenziamenti

martedì 15 febbraio 2011 17:32
 

ROMA, 15 febbraio (Reuters) - Per tutto il 2011 non si applicherà la norma del collegato Lavoro che riduce i termini di impugnazione dei licenziamenti.

Lo prevede il maxiemendamento al decreto legge Milleproroghe presentato in Senato dal governo.

"In sede di prima applicazione le disposizioni relative al termine di 60 giorni per l'impugnazione del licenziamento acquistano efficacia a decorrere dal 31 dicembre 2011", stabilisce il maxiemendamento, sul quale sarà votata la fiducia al governo questa sera.

Il collegato Lavoro riduceva a partire dal 23 gennaio 2011 il termine per l'impugnazione dei licenziamenti a 60 giorni dai precedenti 5 anni.