Riforma Europa, molti no dai conservatori tedeschi della Csu

martedì 15 febbraio 2011 17:26
 

BERLINO, 15 febbraio (Reuters) - I Cristiano Sociali bavaresi - alleati nel governo di Angela Merkel - pongono dure condizioni alla riforma dell'Europa, si legge in un documento del partito che non è ancora stato approvato ufficialmente dai vertici Csu.

Tra i no del partito, quello che respinge l'ipotesi di acquisti di titoli dei paesi periferici più vulnerabili da parte del fondo di salvataggio europeo, che si accompagna al rifiuto di dare a questi paesi fondi per il riacquisto della loro stessa carta, si legge nel documento reso disposnibile a Reuters.

La Csu chiede anche lo stop del programma di riacquisto bond della Bce e chiede un limite di tre anni a qualsiasi tipo di aiuto del fondo di salvataggio.

"Il finanziamento di debito tramite Bce, Ue o altri stati membri va totalmente escluso, in particolare: finanziamenti governativi tramite bond congiunti (Eurobonds); l'acquisto di bond tramite Bce or EFSF/ESM; l'offerta di credito a membri europei superindebitati per finanziare l'acquisto di obbligazioni su mercato secondario", recita il testo.