Banche Europa, crisi debito frenerà utili per anni - Ceo D.Bank

lunedì 5 settembre 2011 11:53
 

FRANCOFORTE, 5 settembre (Reuters) - La crisi del debito sovrano in Europa metterà un freno agli utili delle banche per anni e potrebbe uccidere le più deboli.

Lo ha detto il Ceo di Deutsche Bank (DBKGn.DE: Quotazione) Josef Ackermann nel corso dell'annuale convegno 'Banks in Transition'.

"Le prospettive per il settore finanziario nel suo complesso sono piuttosto limitate. L'outlook per la crescita futura dei ricavi è frenato sia dalla situazione attuale sia strutturalmente", ha dichiarato Ackermann.

Tuttavia il banchiere rifiuta l'idea di urgenti ricapitalizzazioni per le banche.

Una ricapitalizzazione forzosa "rischierebbe di mandare il segnale che la politica ha perso fiducia nella capacità di successo delle misure esistenti", ha spiegato.

Ackermann ha poi lanciato un allarme sul fatto che le banche potrebbero andar sotto se dovessero accettare un 'haircut' sui titoli sovrani in portafoglio, come proposto in alcuni trimestri.

"Dico un'ovvietà affermando che molte banche europee non sopravviverebbero se dovessero rivalutare il debito sovrano posseduto ai livelli di mercato attuali", secondo il banchiere.