Italia non è a rischio, Germania esempio competitività - Draghi

lunedì 14 febbraio 2011 18:16
 

FRANCOFORTE, 14 febbraio (Reuters) - L'Italia non è un Paese a rischio mentre la Germania è un esempio di competitività per tutti i paesi dell'Unione europea.

Lo ha detto il governatore della Banca d'Italia e presidente dell'Fsb, Mario Draghi, in una intervista alla Frankfurter Allgemeine Zeitung che è stata anticipata alle agenzie.

"Dobbiamo tutti seguire l'esempio della Germania. La Germania ha aumentato la sua competitività facendo riforme strutturali. Questo dovrebbe essere un esempio", dice il governatore.

Per Draghi "l'Italia non è un Paese a rischio".

Per quel che riguarda i livelli attuali degli spread, nei titoli di Stato di alcuni Paesi europei "c'è ora un effetto di sovrastima, una esagerazione, così come prima c'era una sottovalutazione".

"Se l'Europa fosse non solo una unione monetaria, ma anche un'Unione con le stesse tasse e le stesse politiche di bilancio, gli eurobond avrebbero senso. Ma noi non siamo una unione fiscale o di bilancio", ha detto Draghi.

Il governatore ha anche avvertito che una crescita accompagnata da un livello alto di inflazione non sarebbe di aiuto ai paesi più deboli.