Btp chiudono in lieve calo, spread poco mosso, bene aste Italia

lunedì 14 febbraio 2011 17:44
 

 MILANO, 14 febbraio (Reuters) - I Btp si confermano in lieve
calo in chiusura, in linea con tutta la periferia, in una seduta
dominata dalle aste italiane. Il risultato del collocamento di
nuova carta per quasi 5,2 miliardi di euro a 5 e 30 anni ha
provocato negli operatori sostanziale soddisfazione grazie a una
domanda definita "molto soddisfacente".
 Le quotazioni dei Btp non hanno mostrato grossi scostamenti
dai numeri osservati in mattinata, anche se nel finale è
scivolata in terreno negativo anche il breve, in leggera
controtendenza per gran parte della seduta odierna.
 "Le aste sono andate bene, entrambi i titoli hanno
sovraperformato il decennale sia prima sia dopo le aste, poi nel
pomeriggio gli spunti sono un po' scomparsi, è calato il
disinteresse e il mercato si è molto tranquillizzato" commenta
un trader.
 A fine giornata il differenziale di rendimento tra Btp e
Bund sulla scadenza decennale, su piattaforma Tradeweb
IT10YT=TWEB DE10YT=TWEB, si allarga in maniera solo
marginale, in area 153-154 punti base contro i 150 dell'ultima
chiusura.
 "La curva complessivamente ha fatto un movimento di
steepening oggi, il dieci anni è stato il tratto più colpito,
mentre il breve ha tenuto meglio" prosege il trader.
 Alle 17,30 il benchmark italiano quinquennale IT5YT=TT
arretra di 0,14 a 93,39, con rendimento in salita al 3,88%.
 
 BID-TO-COVER SODDISFACENTI
 Il Btp novembre 2015 è stato collocato stamane per 3,5
miliardi di euro, al massimo del range preannunciato; il
bid-to-cover è passato a 1,402 da 1,412 dell'asta di gennaio,
mentre il rendimento è salito al 3,77% dal 3,67%, segnando un
massimo dal gennaio 2009.
 Il trentennale (Btp settembre 2040) ha visto un'offerta
finale di 1,676 miliardi su un range 1,25-1,75 miliardi,
bid-to-cover a 2,061 da 1,731 dell'ultima asta (settembre 2010)
e rendimento al 5,51% dal 4,80%, ai massimi da marzo 2010. 
 "Le aste sono andate bene, molto ben richieste sia sulla
parte breve che su quella più lunga. Il rialzo dei rendimenti
non è da attribuire a pressione sull'Italia ma alla generale
salita dei rendimenti sul reddito fisso cui non è andato esente
neanche il Bund" afferma l'operatore di una banca italiana
specialist.
 Archiviate le aste italiane, la questione dell'offerta resta
comunque centrale in settimana, un fattore che, a detta di
alcuni operatori, potrebbe contribuire ad appesantire il
mercato.
 Tra mercoledì e giovedì, sul segmento 'core', sono in
calendario le aste tedesche e francesi, mentre negli stessi
giorni arriveranno anche un'emissione portoghese a breve (tra
750 milioni e un miliardo sul 12 mesi, range ridotto la
settimana scorsa dopo alcune sedute di rialzo per i rendimenti
periferici) e i collocamenti spagnoli, con un'offerta
complessiva fino a 4 miliardi sulle scadenze 2020 e 2037.
 Al di là delle aste, resta sullo sfondo la questione del
potenziamento del fondo europeo di salvataggio l'Efsf la cui
capacità di credito - almeno nelle intenzioni - molti vorrebbero
innalzare fino a tutti i 440 miliardi del suo valore nominale.
 Ne discutono anche oggi pomeriggio a Bruxelles i ministri
finaziari dell'area euro, ma la Germania continua a frenare,
ponendo come condizione per l'allargmamento del fondo un
maggiore coordinamento fiscale all'interno della regione.
 "Non ci aspettiamo granchè dall'incontro, ma ugualmente
attorno ad esso ci sarà parecchio rumore" nota l'operatore.
 Secondo diversi osservatori è improbabile che qualche
decisione possa arrivare prima di marzo e proprio questa
mancanza di progressi è stata tra i fattori che la settimana
scorsa hanno favorito il ritorno di una certa avversione del
mercato per il debito periferico.
 
============================ 17,30 ============================
                                PREZZI   VAR.     RENDIMENTO
FUTURES BUND MARZO 11FGBLc1      122,70  (-0,08)             
FUTURES BTP MARZO 11 FBTPH1      109,29  (-0,29)             
BTP 2 ANNI (DIC 12) IT2YT=TT      99,12  (-0,02)      2,504% 
BTP 10 ANNI (MAR 21) IT10YT=TT    92,00  (-0,39)      4,819% 
BTP 30 ANNI (SET 40) IT30YT=TT    92,93  (-0,52)      5,561% 
======================= SPREAD (PB)= ==========================
                                             ULTIMA CHIUSURA
TREASURY/BUND 10 ANNI   YLDS5        36                 39
BTP/BUND 2 ANNI         YLDS3       110                108
BTP/BUND 10 ANNI        YLDS5       153                147
-livelli minimo/massimo           148,9-153,8       147,3-152,8
BTP/BUND 10 ANNI IT10DE10=TWEB      154                150   
-livelli minimo/massimo           150,4-154,5       144,1-149,7
BTP/BUND 30 ANNI        YLDS7       179                179   
BTP 2/10 ANNI                         231,5              227,3 
BTP 10/30 ANNI                         74,2               75,7 
===============================================================
 
 (Giulio Piovaccari)