Credit Suisse emette CoCo bond per 6,2 miliardi dollari

lunedì 14 febbraio 2011 09:20
 

* Sottoscritti da Qatar Holding, Olayan Group

* Convertibili in azioni se Tier 1 sotto 7%

* Emessi in cambio di altri ibridi detenuti da sottoscrittori

ZURIGO, 14 febbraio (Reuters) - Credit Suisse CSGN.VX emetterà 6 miliardi di franchi svizzeri (6,2 miliardi di dollari) di "contingent convertible capital bond" (CoCos) che verranno sottoscritti da due investitori mediorientali, Qatar Holding LLC e The Olayan Group.

L'iniziativa si inquadra nell'esigenza di soddisfare i requisiti patrimoniali più severi messi a punto dalla Svizzera per i due maggiori istituti del paese, UBS UBSN.VX e Credit Suisse.

I cosidetti "CoCo" sono obbligazioni bancarie ibride, convertibili in azioni a determinate condizioni, per esempio in caso di violazione di certi parametri patrimoniali. Caldeggiati dalle autorità svizzere come mezzo per evitare costosi salvataggi pubblici, hanno tuttavia suscitato scetticismo fra quanti non vedono un mercato per questi strumenti.

"Il completamento di una transazione di queste dimensioni ci conferma nella convinzione che il capitale eventuale può essere una concreta fonte di capitale per il settore bancario", ha detto l'AD di Credit Suisse Brady Dougan.

I "CoCo" verranno emessi in cambio di ibridi con cedola più elevata emessi nel 2008 attualmente in portafoglio dei due investitiori.

Le obbligazioni verranno convertite in azioni ordinarie Credit Suisse se il cosiddetto common equity Tier 1 previsto da Basilea III scende sotto il 7% o se l'autorità di controllo svizzera FINMA decide che la banca ha bisogno di aiuti pubblici per evitare insolvenza, fallimento o incapacità di far fronte a un certo numero di debiti.