Btp chiudono poco variati,spread stabile,occhi a rendimenti 10Y

giovedì 10 febbraio 2011 17:54
 

 MILANO, 10 febbraio (Reuters) - Il mercato obbligazionario
chiude poco variato rispetto a ieri, con lo spread italiano
anch'esso allineato alla chiusura precedente nonostante le
oscillazioni intraday.
 Archiviata positivamete l'asta sul Bot annuale stamane, il
mercato si sta preparando, senza tensioni, all'offerta di lunedì
di Btp a 5 e a 30 anni. 
 Le maggiori pressioni si sono viste oggi sul mercato
portoghese, il cui decennale ha raggiunto un nuovo massimo
storico del rendimento al 7,655%, sui timori che possa essere il
prossimo paese a dover chiedere aiuti dopo Grecia e Irlanda.
 Il governo portoghese ha detto oggi di essere fiducioso di
poter continuare a finanziarsi attraverso i mercati. 
 "Lo spread italiano si è comportato tutto sommato bene
confermando sostanzialmente il livello di ieri" dice un dealer.
 Resta l'attenzione per il livello di rendimento del Btp
decennale, anch'esso vicino ai massimi di periodo. Il Btp
benchmark decennale quota stasera attorno a 4,76% dopo che solo
lo scorso 2 febbraio era a 4,50%. Il livello di oggi si
confronta con un massimo recente (inizio novembre) a 4,87%,
secondo gli schermi Reuters, che rappresentava a sua volta un
massimo da circa un anno e mezzo, dicono i dealer.
 "Il problema in questo momento non è tanto lo spread, quanto
il rialzo dei rendimenti e quindi il maggior onere per il
Tesoro" osserva uno strategist.
 Il differenziale di tasso Btp-Bund sulla scadenza decennale,
su piattaforma Tradeweb IT10YT=TWEB DE10YT=TWEB a metà
seduta è a 147 punti base da 149 pb ieri in chiusura. Alle prime
battute stamane invece si era allargato fino a 157 punti base
(+11 pb dalla chiusura di ieri ) in un clima generale di nuova
incertezza circa i progressi circa le misure anticridi europee.
Nel pomeriggio ha segnato un minimo di seduta a 144 pb.
ASTA BOT, BUONA DOMANDA E RENDIMENTI IN CALO 
 L'asta sul Bot annuale stamane ha visto una buona domanda
con un bid-to-cover di 1,639.
 Il rendimento di 1,862% non solo è sceso rispetto all'asta
precedente, riportandosi ai livelli di novembre scorso, ma il
suo rapporto con il tasso Eonia si è praticamente dimezzato, per
effetto del rialzo dei tassi.
  Il rendimento dell'asta di oggi è sopra di circa 60 punti
base rispetto all'Eonia, mentre all'asta di un mese fa era a
+120 punti base, osserva lo strategist.
 Il mercato sta già spostando l'attenzione alle prossime aset
a medio-lungo, con in offerta Btp a 5 e a 30 anni.
 "Per ora la situazione è tranquilla sui titoli in asta: solo
qualche vendita sul 2040, ma non consistente" dice un dealer.
 
============================ 17,30 =============================
                               PREZZI   VAR.     RENDIMENTO
FUTURES BUND MARZO 11FGBLc1      122,46  (+0,42)            
FUTURES BTP MARZO 11 FBTPH1      109,65  (-0,05)            
BTP 2 ANNI (DIC 12) IT2YT=TT      99,21  (+0,02)      2,451%
BTP 10 ANNI (MAR 21) IT10YT=TT    92,39  (-0,06)      4,765%
BTP 30 ANNI (SET 40) IT30YT=TT    93,10  (-0,23)      5,548%
======================= SPREAD (PB)= =========================
                                            ULTIMA CHIUSURA 
TREASURY/BUND 10 ANNI   YLDS5        42                 49
BTP/BUND 2 ANNI         YLDS3       104                104
BTP/BUND 10 ANNI        YLDS5       146                148
-livelli minimo/massimo           143,7-156,2        144,3-149,1
BTP/BUND 10 ANNI IT10DE10=TWEB      147                149 
-livelli minimo/massimo           144,0-165,6        146,4-165,9
BTP/BUND 30 ANNI        YLDS7       176                176 
BTP 2/10 ANNI                         231,4              228,7
BTP 10/30 ANNI                         78,3               77,5
===============================================================
 (Gabriella Bruschi)