Federalismo,Quirinale non emana decreto perché irricevibile-nota

venerdì 4 febbraio 2011 14:00
 

ROMA, 4 febbraio (Reuters) - Con "tutta evidenza" non si è completato l'iter parlamentare del decreto legislativo sul federalismo municipale e non sussistono dunque le condizioni per la sua emanazione.

Lo dice una nota del Quirinale nella quale si spiega perché è dunque irricevibile il decreto inviatogli ieri sera dalla presidenza del Consiglio.

In una nota quasi contemporanea a quella del Quirinale, la Lega Nord informa poi che si è svolta una "lunga e cordiale" telefonata fra il leader del Carroccio Umberto Bossi ed il capo dello Stato e che con il ministro per la Semplificazione Roberto Calderoli riferirà in Parlamento sul federalismo.

"Il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, in relazione al preannunciato invio, ai fini della emanazione ai sensi dell'articolo 87 della Costituzione, del testo del decreto legislativo in materia di federalismo fiscale municipale, approvato definitivamente dal Consiglio dei Ministri nella seduta di ieri sera, come risulta dal relativo comunicato, ha inviato una lettera al Presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, in cui rileva che non sussistono le condizioni per procedere alla richiesta emanazione, non essendosi con tutta evidenza perfezionato il procedimento per l'esercizio della delega previsto dai commi 3 e 4 dall'articolo 2 della legge 42 del 2009 che sanciscono l'obbligo di rendere comunicazioni alle Camere prima di una possibile approvazione definitiva del decreto in difformità dagli orientamenti parlamentari", si legge nella nota del Quirinale.

"Pertanto, il capo dello Stato ha comunicato al presidente del Consiglio di non poter ricevere, a garanzia della legittimità di un provvedimento di così grande rilevanza, il decreto approvato ieri dal governo", aggiunge il comunicato di Napolitano. La Lega, dal canto suo, informa che "si è svolta poco fa una lunga e cordiale telefonata tra il ministro per le Riforme per il federalismo Umberto Bossi e il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. Il Ministro Bossi ha preso il duplice impegno di andarlo a trovare al Quirinale, la prossima settimana e, come preannunciato dal ministro Calderoli, in conferenza stampa, si recheranno nelle aule parlamentari a dare comunicazioni sul decreto sul federalismo fiscale municipale".