Italia, cds 5 anni stringe di 11 pb a 153 pb - Markit

mercoledì 2 febbraio 2011 10:27
 

LONDRA, 2 febbario (Reuters) - Sulla stessa lunghezza d'onda del restringimento dei differenziali di rendimento tra titoli decennali italiani e quelli tedeschi, anche il credit default swap italiano sulla durata di 5 anni stringe stamane di 11 punti base, portandosi a 153 punti base, secondo dati Markit.

Ciò significa che costa ora 153.000 euro per assicurarsi 10 milioni di euro di debito italiano dal rischio di default.

In un clima generale più disteso con gli investitori fiduciosi circa l'efficacia delle misure anti-crisi adottate, stringono anche i Cds di altri paesi.

Quello spagnolo stringe di 20 pb a 209, il portoghese di 20 pb a 380 pb, il belga di 12 pb a 146 pb, il francese di 6 pb a 87 pb, il greco di 24 pb a 775 pb.

"Si vedono tre fattori alla base del miglioramanto: i forti dati economici di ieri, l'ottimismo circa la risoluzione della crisi di debito nella zona euro e la prospettiva che le tensioni in Egitto possano essere risolte pacificamente" dice Gavan Nolan, analista di Markit.