Federalismo, la maggioranza media ma opposizioni ribadiscono no

martedì 1 febbraio 2011 15:52
 

* Da presidente bicamerale tre proposte di modifica

* Per opposizioni si tratta di modifiche insufficienti

* Resta rebus di un voto di pareggio

di Giuseppe Fonte

ROMA, 1 febbraio (Reuters) - Le opposizioni ribadiscono il no al federalismo municipale nonostante il nuovo tentativo di mediazione della maggioranza in vista del voto di giovedì 3 febbraio, dal quale la Lega Nord potrebbe far dipendere il destino della legislatura.

Il presidente della commissione bicamerale, il senatore del Pdl Enrico La Loggia, ha portato oggi sul tavolo tre proposte di modifica al parere sul decreto legislativo.

In primo luogo, La Loggia ha proposto un emendamento al parere che impone il coordinamento tra il decreto sul federalismo comunale e quello sul fisco regionale. Inoltre, il presidente della bicamerale ha proposto di inserire nel parere due "osservazioni". Con la prima ha invitato il governo a far sì che l'annunciata riforma fiscale porti a un calo della pressione tributaria. Con la seconda ha chiesto che l'esecutivo tenga conto delle famiglie, soprattutto se numerose.

Troppo poco per Pd e Terzo polo (Fli, Udc, Mpa e Api), ma anche per l'Italia dei valori.   Continua...