Colloqui Ue su Efsf, vigilanza rafforzata su Madrid,Lisbona - FT

lunedì 31 gennaio 2011 09:47
 

LONDRA, 30 gennaio (Reuters) - Tra i nodi del negoziato europeo sulla riforma del fondo europeo di salvataggio (Efsf) c'è la richiesta di alcuni, inclusi i rappresentanti del Fondo monetario, che l'accordo includa un salvataggio del Portogallo e quella, da parte di un gruppo più ristretto, circa l'apertura di una linea di credito flessibile per la Spagna.

Lo scrive il Financial Times precisando che la prima proposta vede la ferma opposizione delle autorità portoghesi e di altri rappresentanti Ue e analoga resistenza incontra la seconda: per cui la soluzione più probabile al momento appare essere quella di una "sorveglianza rafforzata" della Commissione europea sulle riforme di Spagna e Portogallo, cui Bruxelles apporrebbe un "bollino verde" dopo l'esame.

Le distanze da colmare, in ogni caso, sono ancora ampie, spiega il quotidiano, ma venerdì a Bruxelles i leader di Francia e Germania presenteranno una dettagliata descrizione della proposta.

Venerdì fonti Ue hanno riferito a Reuters che tra le ipotesi discusse c'è l'estensione dei prestiti a Grecia e Irlanda a trent'anni. Da parte tedesca c'è invece la volonta di spingere per una maggiore disciplina fiscale tramite accordi vincolanti sulle imposte societarie, la dinamica salariale e quella del debito pubblico.

Nei giorni scorsi sono emerse anche indiscrezioni sull'ipotesi, appoggiata da Berlino, che vorrebbe un contributo 'cash' da parte dei Paesi sprovvisti di rating 'AAA', la cui garanzia al fondo viene valutata meno rispetto ai partner con rating massimo.

(Redazione Milano; email: valentina.za@thomsonreuters.com, +39 02 6612 9526; RM:valentina.za@thomsonreuters.com))

Sul sito www.reuters.it le altre notizie in italiano

Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia