Ue valuta estensione a 30 anni prestiti a Grecia e Irlanda-fonti

venerdì 28 gennaio 2011 18:48
 

DAVOS, Svizzera, 28 gennaio (Reuters) - Esponenti dell'Unione Europea stanno valutando un'estensione dei prestiti a Grecia e Irlanda a trent'anno, in modo da mettere un punto definitivo sulla crisi del debito della zona euro.

E' quanto riferiscono due fonti della zona euro.

Le fonti spiegano che Axel Weber, numero uno della Bundesbank e influente membro del consiglio dei governatori della Bce, ha suggerito di allungare le scadenze dei prestiti a Grecia e Irlanda nel quadro di un pacchetto di interventi finalizzato a mettersi alle spalle la crisi.

"Ci sono varie idee in campo", dice una fonte. "Non so quanto pesi questa. Ma certo non è inedita. La Gran Bretagna e altri stati hanno rimborsato i bond della seconda guerra mondiale soltanto recentemente".