26 gennaio 2011 / 14:01 / 7 anni fa

PUNTO 1 -Fiat Industrial prepara bond prossime settimane 2,2 mld

(aggiunge altri commenti da fonti, background)

MILANO, 26 gennaio (Reuters) - Fiat Industrial FI.MI ha in preparazione per le prossime settimane l‘emissione di bond in più tranche per complessivi 2,2 miliardi per convertire l‘esistente prestito ponte.

Lo dicono a Reuters fonti vicine all‘operazione.

“La società ha un bridge loan da 2,2 miliardi da trasformare in un‘emissione per il mercato dei capitali e lo farà nelle prossime settimane” dice una delle fonti. “Al momento si sta ancora preparando tutta la documentazione necessaria, non sarà una cosa imminente”.

L‘emissione “non si potrà fare prima del 18 febbraio quando la società presenterà i suoi dati” dice un‘altra fonte aggiungendo che prima occorrerà anche stilare un programma Emtn.

L‘emissione, “vista la natura della società che ha rating ‘non investment grade’, sarà più opportunamente in più tranche da diluire nel tempo” aggiunge una delle fonti.

Le banche a guida dell‘operazione sono le stesse che avevano organizzato il bridge loan, Barclays, Bnp Paribas, Credit Agricole CIB, Intesa Sanpaolo, Societe Generale, Royal Bank of Scotland, Citigroup e UniCredit.

Fiat Industrial ha rating ‘Ba1 da Moody’s e Bb+ da S&P‘s.

La scissione che ha dato vita a Fiat Spa - attività dell‘auto - e Fiat Industrial FI.MI - mezzi pesanti, macchine agricole e movimento terra - è operativa da inizio anno.

Domani Fiat FIA.MI diffonderà, per l‘ultima volta, i risultati per il gruppo nel suo complesso. Dovrebbe chiudere il quarto trimestre con trading profit di gruppo a 580 milioni e debito netto industriale a 3,9 miliardi, secondo le stime di consensus elaborate da Fiat.

Le mediane delle previsioni degli analisti indicano trading profit di Fiat Auto a 115 milioni, di Cnh CNH.N a 230 milioni, di Iveco a 90 milioni. L‘utile pretasse di gruppo è previsto a 405 milioni, il netto a 180 milioni.

La casa torinese aveva ricevuto dalle banche un finanziamento complessivo di 4,2 miliardi di euro, di cui 2 di crediti revolving a 3 anni che sono stati già sindacati da una ventina di banche, e 2,2 miliardi di bridge loan.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below