Cds banche italiane in salita, timori funding per crisi debito

martedì 23 agosto 2011 18:52
 

LONDRA, 23 agosto (Reuters) - Le difficoltà sul mercato del funding per le banche europee ha portato il costo per assicurarsi contro il default a livelli record, a causa soprattutto del rialzo dei costi di assicurazione relativi ad alcuni istituti italiani, sui timori che la crisi del debito della zona euro possa allargarsi.

L'indice Markit iTraxx che copre 25 tra banche e assicurazioni europee è salito di 25 punti base a 258, livello mai toccato finora, secondo Markit.

In particolare il Credit default swap (Cds) di Banco Popolare (BAPO.MI: Quotazione) a 5 anni sui senior bond è balzato a 655 dollari ogni 10 milioni di euro di debito detenuto, quindi al 6,55%, con un incremento di 46 punti base e più del doppio del valore di inizio anno.

Il Cds per UniCredit (CRDI.MI: Quotazione) si è allargato di 27 punti base a 392, quello di Intesa Sanpaolo (ISP.MI: Quotazione) di 13 punti a 340, secondo Markit.