Btp in calo, periferia frena nonostante aste italiane positive

mercoledì 26 gennaio 2011 12:43
 

 MILANO, 26 gennaio (Reuters) - Btp in leggero calo nella
mattinata delle aste a breve italiane, il cui buon esito non ha
sostanzialmente impedito qualche presa di profitto che già da
ieri sta pesando sul segmento periferico.
  Il Tesoro ha collocato Bot semestrali e Ctz per 10,5
miliardi di euro complessivi, con rendimenti in discesa in
entambi i casi dai massimi biennali visti nelle analoghe aste
dello scorso dicembre.
 Per quel che riguarda il Bot semestrale (assegnati 8
miliardi) il rendimento medio ponderato è passato all'1,421% dal
precedente 1,698%; il rapporto domanda/offerta si è attestato a
1,817 da 1,553.
 Sul Ctz 31/12/2012 (aggiudicati 2,5 miliardi) il rendimento
è risultato al 2,626% dal 2,937% mentre il bid-to-cover a 1,971
da 1,183.
 "Decisamente positiva la domanda, particolarmente solida nel
caso del Bot" spiega lo strategist di Unicredit Chiara
Cremonesi. "Guardando alla curva Eonia lo spread è di 52
centesimi, mezzo punto al di sotto dei livelli di fine dicembre,
a riflesso del movimento dei mercati: se la curva Eonia si è
irripidita dopo l'ultimo consiglio Bce, i titoli periferici
hanno beneficiato del generale clima di maggior fiducia che si
riflette nella chiusura della forbice Bot/Eonia".
 Uun trader di una banca italiana specialist conferma che "è
stata un'asta frenetica nel cut-off, segno che c'è stata molta
domanda per il Bot. All'inizio della seduta di trading la
scadenza quotava 60 pb sopra Eonia, subito dopo l'asta intorno a
50, a testimonianza del grosso interesse per il Buono".
 A fine mattinata il differenziale di rendimento tra Btp e
Bund decennali, su piattaforma Tradeweb IT10DE10=TWEB
DE10YT=TWEB, si trova in area 158-159 punti base, in linea con
i 158 di ieri in chiusura e in restringimento rispetto al picco
di 165 punti base visto in apertura di seduta.
 "Con l'inizio dell'anno mi sarei aspettato più volatilità,
ma sembra che il mercato si sia fermato un attimo a riflettere e
abbia concesso alla periferia il beneficio del dubbio" afferma
Alan McQuaid di Bloxham Stockbroker, aggiungendo che gli spread
periferici potrebbero allargare nel corso della giornata anche
se le prospettive sul debito della zona euro a più alto
rendimento sono al momento generalmente favorevoli.
 
 FOCUS SU ASTE A MEDIO LUNGO
 Risultato poco brillante invece per l'asta tedesca di questa
mattina di trenetennali (luglio 2042), che si riflette in un
tono sostanzialmente negativo nelle quotazioni del Bund.
 Francoforte ha collocato 1,62 miliardi di euro del titolo a
fronte di un'offerta iniziale di 2 miliardi. Le richieste hanno
raggiunto appena quota 1,972 miliardi.
 "I numeri sembrano piuttosto deboli. Nonostante il
bid-to-cover ufficiale sia in linea con quello di dicembre, una
volta che si sottraggono i titoli che si è tenuta la Bundesbank
si va sotto quota uno" spiega lo strategist di WestLB Michael
Leister.
 Il focus va ora sulle aste italiane di venerdì, con oltre 8
miliardi in offerta tra Btp a 3 e 10 anni e Ccteu.
 "Da qui a marzo secondo noi la strada sarà un po' contorta e
vedremo alternarsi delusioni al montare di aspettative, quindi
un bel po' di volatilità, anche se ci aspettiamo che in
definitiva in marzo vengano prese decisioni molto importanti sul
fronte Ue" nota Ioannis Sokos di Bnp Paribas.
 I range - comunicati ieri pomeriggio dal Tesoro - sono di
2,75-3,5 miliardi per il 3 anni, 2,5-3,25 miliardi per il
decennale e 1-1,5 miliardi per il Ccteu.
 Ad allargare ulteriormente un'offerta settimanale già
consistente sul fronte italiano, arrivano domani tra i 2 e i 3
miliardi del nuovo indicizzato quinquennale (Btpei 15-9-2016).
 
============================ 12,35 =============================
                               PREZZI   VAR.     RENDIMENTO
FUTURES BUND MARZO 11FGBLc1      123,61  (-0,36)            
FUTURES BTP MARZO 11 FBTPH1      109,68  (-0,21)            
BTP 2 ANNI (DIC 12) IT2YT=TT      98,94  (-0,05)      2,592%
BTP 10 ANNI (MAR 21) IT10YT=TT    92,50  (-0,20)      4,747%
BTP 30 ANNI (SET 40) IT30YT=TT    94,15  (-0,39)      5,470%
======================= SPREAD (PB)= =========================
                                            ULTIMA CHIUSURA 
TREASURY/BUND 10 ANNI   YLDS5        22                 29
BTP/BUND 2 ANNI         YLDS3       128                130
BTP/BUND 10 ANNI        YLDS5       158                157 
-livelli minimo/massimo           154,5-164,1        152,7-160,5
BTP/BUND 10 ANNI IT10DE10=TWEB      158                158
 -livelli minimo/massimo          156,0-165,1        154,4-160,9
BTP/BUND 30 ANNI        YLDS7       184                183 
BTP 2/10 ANNI                         215,5              214,4
BTP 10/30 ANNI                         72,3              73,5
===============================================================