Efsf, da paesi non 'AAA' serve apporto cash - FT Deutschland

venerdì 21 gennaio 2011 07:49
 

BERLINO, 21 gennaio (Reuters) - I sei paesi dell'euro da cui giungono i contributi maggiori allo European Financial Stability Facility vogliono che i partner sprovvisti di rating 'AAA' offrano un apporto in contante per aumentare la capacità di indebitamento del fondo di salvataggio europeo. Lo scrive il Financial Times Deutschland. In un'anticipazione di un articolo in edicola oggi, il quotidiano spiega che "nei circoli dei ministeri delle Finanze" europei viene discussa la possibilità che paesi come Italia, Spagna e Belgio debbano contribuire al rafforzamento dell'Efsf attraverso riserve in contante. Una maggiore riserva cash, prosegue l'FT Deutschland, amplierebbe la capacità di indebitamento del fondo.

A inizio settimana i ministri delle Finanze dell'euro hanno discusso a Bruxelles ipotesi di rafforzamento dello strumento varato in maggio ma non sono giunti ad alcuna conclusione.

La capacità di indebitamento teorica del fondo creato per arginare la crisi greca è di 440 miliardi di euro. Tuttavia, se vuole preservare il rating tripla 'A', l'Efsf non può prestare più di 250 miliardi. "Per i mercati le uniche garanzie che contano sono quelle dei paesi a tripla 'A'", scrive il quotidiano citando una fonte di un ministero delle Finanze dell'area euro. Riserve in contanti da paesi con rating inferiore al massimo potrebbero aiutare il fondo, ha aggiunto la fonte.