Federalismo, comuni freddi su nuovo testo: troppi punti critici

giovedì 20 gennaio 2011 13:11
 

ROMA, 20 gennaio (Reuters) - Per i comuni italiani il nuovo decreto sul federalismo municipale, dal quale la Lega fa dipendere il destino della legislatura, presenta troppi "punti critici" che il governo deve rivedere.

"Così come ci è stato presentato non è condivisibile, troppi i punti critici che richiedono un ulteriore approfondimento. Preghiamo il Governo di apportare gli opportuni chiarimenti quanto prima", ha detto il presidente dell'Anci, Sergio Chiamparino, al termine dell'Ufficio di presidenza di questa mattina.

"Non ci sono le condizioni politiche per dire sì o no e quindi questa non può essere letta né come una bocciatura, né come una promozione. Le incertezze della fase politica sono grandi e se vengono sommate a quelle del testo non ci mettono in condizione di dare un giudizio positivo", ha aggiunto. La commissione bicamerale sul federalismo dovrà esprimere un parere sul decreto mercoledì prossimo 26 gennaio. Per il via libera al testo è essenziale il voto del finiano Mario Baldassarri, dal momento che Pdl e Lega non hanno una maggioranza solida.