MONETARIO - Cosa succede oggi giovedì 20 gennaio, ore 8,15

giovedì 20 gennaio 2011 08:14
 

* A Francoforte si tiene il primo incontro dell'Autorità europea sul rischio sistemico (ESRB) alla presenza del Commissario Ue Rehn. Lo European Systemic Risk Board riunisce i governatori delle banche centrali europee in un consiglio che include anche i responsabili delle autorità di vigilanza bancaria, assicurativa e di mercato per un totale di 37 membri, compreso Rehn. La missione dell'authority è di tenere una visione d'insieme del sistema finanziario europeo al fine di scorgere eventuali problemi sui quali saranno però altri ad agire dato che l'Esrb non ha poteri d'intervento diretto.

* Il membro dell'esecutivo Bce Lorenzo Bini Smaghi mette in guardia dai rischi per la politica monetaria inerenti a indicatori come l'output gap e l'inflazione 'core'. Quest'ultima, in particolare, potrebbe portare a sottostimare le pressioni generali sui prezzi [ID:nLDE70J04C]

* L'ufficio nazionale di statistica cinese ha reso noto che la Cina ha chiuso il 2010 con un Pil in accelerazione del 9,8% nel quarto trimestre rispetto al 9,6% dei tre mesi precedenti, una crescita superiore alle stime degli economisti che avevano prospettato un rallentamento della crescita a 9,2%. Sull'intero 2010 l'espansione cinese si colloca a 10,3%, un decimo di punto percentuale sopra le previsioni. I prezzi al consumo in dicembre sono cresciuti del 4,6% su anno, rallentando rispetto al 5,1% di novembre ma collocandosi comunque sopra le previsioni che indicavano un'inflazione al 5,6%.

* In Giappone l'indagine Reuters Tankan ha mostrato, per la prima volta in tre mesi, un miglioramento della fiducia delle imprese manifatturiere a gennaio: l'indice relativo è salito a +11 da +7 di dicembre ed è atteso invariato per i prossimi tre mesi.

* Il derivato sul greggio al Nymex con scadenza febbraio CLc1 ritraccia 14 centesimi a 90,74 dollari negli scambi asiatici, depresso dalle previsioni sulle scorte Usa, che settimana scorsa dovrebbero essere diminuite di 600.000 barili.

  Continua...