Grecia non estenderà ripagamento debito, tornerà su mercato

martedì 18 gennaio 2011 13:54
 

ATENE, 18 gennaio (Reuters) - La Grecia non sta cercando di estendere i tempi per il rimborso di tutto il suo debito e tornerà sul mercato dei capitali quest'anno.

"Non c'è nessuna intenzione di estendere il rimborso del debito totale" ha detto George Petalotis, portavoce del governo greco in una conferenza stampa.

Il funzionario ha risposto ai commenti del vice primo ministro Theodore Pangalos di ieri sera, il quale ha detto di ritenere che la Grecia potrebbe essere aiutata dall'estensione del rimborso di tutto il debito esistente, ma senza alcun "haircut" [nNDE70H08L].

"Il signor Pangalos si è espresso a titolo personale e politico" ha detto Petalotis.

Da Bruxelles poi il ministro delle finanze della Grecia ha detto che Atene tornerà sui mercati dei capitali quest'anno e ha detto che la Commissione europea e la Banca centrale europea si sono dimostrate positive sull'attuazione del programma di riforme economiche della Grecia.

"Per quanto riguarda la Grecia, sia la Commissione Europea sia la Banca centrale europea sono state positive circa i progressi finora compiuti" ha detto George Papaconstantinou ai giornalisti dopo una riunione dei ministri delle Finanze europei a Bruxelles.

"Il risanamento del bilancio nel 2010 è stato notevole. I 6 punti percentuali del Pil, sono una cosa che non è mai stata fatta prima".

La Grecia lancerà un "diaspora-bond" nei prossimi mesi, cercando di ottenere finanziamenti dai greci che vivono all'estero - ha aggiunto - e tornerà sui mercati obbligazionari per finanziarsi entro la fine dell'anno, ma non ha detto quando.