Cina, autorità cambi vede difficile gestione riserve valutarie

martedì 18 gennaio 2011 08:41
 

PECHINO, 18 gennaio (Reuters) - La Cina ha di fronte a se una crescente difficoltà nella gestione delle sue enormi riserve in valuta estera. Lo ha detto l'autorità sui cambi del paese in un discorso pubblicato oggi.

C'è stato un limitato afflusso di denaro caldo speculativo verso la seconda economia mondiale in presenza di aspettative di rafforzamento dello yuan, per Yi Gang, direttore dell'Amministrazione statale dei cambi, in un discorso pubblicato sul sito dell'Agenzia.

Yi Gang ha inoltre detto che le le maggiori economie manteranno una politica monetaria distensiva nel prossimi anni e che non può escludere afflussi di hot money con aspettative di yuan più forte.

Stamane la Cina ha reso noti i dati sugli investimenti esteri diretti (Fdi) verso il paese nel 2010, che hanno raggiunto l'ammontare record di 105,7 miliardi di dollari, con afflussi in aumento di oltre il 17% rispetto all'anno precedente.

Nel solo mese di dicembre, il ministero del Commercio ha detto che gli investimenti in Cina sono cresciuti del 15,6% rispetto a un anno fa a 14,0 miliardi di dollari.

Secondo i calcoli Reuters si tratta di un ammontare record.