Eurogruppo discute di incremento risorse Efsf, Germania frena

lunedì 17 gennaio 2011 09:00
 

* Ministri zona euro si incontrano a Bruxelles

* Si parlerà di aumentare dotazione fondo Efsf

* Aste Spagna Portogallo riducono senso urgenza modifiche

* Per Germania non c'è bisogno di incrementare risorse fondo

BRUXELLES, 17 gennaio (Reuters) - Un ampliamento della reale potenza di fuoco del fondo di salvataggio europeo è in testa all'agenda dell'incontro tra i ministri delle Finanze dell'euro che si svolge oggi a Bruxelles, nel tentativo di definire una volta per tutte gli strumenti a disposizione dei paesi in difficoltà prima della prossima richiesta di aiuto. Il fondo di salvataggio, European Financial Stability Facility (Efsf), può teoricamente raccogliere sui mercati debito fino a 440 miliardi di euro. Per preservare il suo rating tripla 'A', tuttavia, può in realtà prestare ai paesi in crisi solo fino a 250 miliardi. Un eventuale ricorso al fondo da parte di Portogallo e Spagna spingerebbe al limite le risorse disponibili.

Dalla Commissione europea e dalla Banca centrale europea è giunta la scorsa settimana la sollecitazione a incrementare la capacità effettiva di prestito dell'Efsf e a espanderne il raggio d'azione.

La Germania, dal cui assenso dipende ogni modifica della rete di salvataggio predisposta per far fronte alla crisi del debito sovrano, non ritiene però prioritario un ampliamento della dotazione dell'Efsf.

Parlando alla radio pubblica tedesca il ministro delle Finanze Wolfgang Schaueble ha dichiarato oggi: "Non c'è alcuna necessità al momento".   Continua...