MONETARIO - Cosa succede oggi lunedì 17 gennaio

lunedì 17 gennaio 2011 07:41
 

* Ieri il presidente della Bce Jean-Claude Trichet ha detto, nel corso di un programma alla televisione francese, che Grecia e Irlanda dovrebbero mantenere le promesse fatte in cambio del sostegno economico e ribadito che il fondo europeo di salvataggio Efsf dovrebbe essere potenziato.

* La giornata si svilupperà principalmente intorno alle notizie provenienti da Bruxelles dove si riunisce oggi l'Eurogruppo (domani, come di consueto, l'Ecofin). Come confermato venerdì dal ministro francese Lagarde, il tema principale sarà senza dubbio quello del potenziamento dell'Efsf in termini sia monetari sia di maggiore flessibilità di funzionamento. Favorevolmente si sono già espressi sia Barroso sia l'eurocommissario Rehn. Più negativa la Francia e soprattutto la Germania, con il ministro delle Finanze Schaeuble che anche stamane in una intervista alla radio dice di non vedere al momento la necessità di ampliare il fondo di salvataggio. In particolare, allo studio ci sarebbe la possibilità di un innalzamento della capacità di credito del fondo dagli attuali 250 miliardi a tutti i 440 miliardi del suo valore nominale. L'attesa di un eventuale allargamento dell'Efsf è stata, a detta degli operatori, uno degli elementi che hanno favorito il recupero dei bond periferici nella seconda parte della settimana scorsa.

* Venerdì sera a mercati chiusi Fitch ha declassato il rating della Grecia a 'junk' (a BB+ da BBB-), con outlook negativo. "Per quanto la performance economica e fiscale della Grecia sotto il programma Ue-Fmi sia stata per molti aspetti migliore delle previsioni, il pesante indebitamento pubblico rende la solvibilità del paese altamente vulnerabile agli shock" ha spiegato Fitch, parlando anche di incertezza riguardo al ritorno di Atene sui mercati finanziari. Con il taglio di Fitch ora tutte tre le maggiori agenzie internazionali hanno rating 'junk' sulla Grecia.

* Sabato il membro del board della Bce Lorenzo Bini Smaghi ha detto, in un'intervista all'Irish Times, che l'Europa ha bisogno di una nuova tornata di stress test dopo che il precedente esame non ha evidenziato i problemi delle banche irlandesi.

* Usa, mercati chiusi oggi per il Martin Luther King Day.   Continua...