Lehman Brothers chiede tempo per perfezionare piano fallimento

giovedì 13 gennaio 2011 18:09
 

NEW YORK, 13 gennaio (Reuters) - Lehman Brothers LEHMQ.PK annuncia che necessiterà di più tempo del previsto per ottenere il via libera al piano di riorganizzazione seguito al fallimento di fine 2008.

La proroga, annuncia un legale della banca d'affari, è necessaria al raggiungimento degli accordi con creditori cui ancora spettano centinaia di migliaia di dollari.

Harvey Miller, avvocato del gruppo, ha comunicato al giudice fallimentare che Lehman spera di ottenere l'approvazione del proprio fascicolo sul piano di amministrazione straordinaria secondo il 'chapter 11' "ben prima della fine dell'anno".

La tempistica originale parlava del termine di fine marzo, scadenza che Miller non ritiene però più realisticamente realizzabile.

Lehman deve risolvere una serie di dispute legali con un gruppo di creditori, di cui fa parte l'investitore miliardario John Paulson, che ha presentato il mese scorso una propria proposta di riorganizzazione e accusa la banca d'affari fallita di trattare i creditori dei grandi istituti di credito meglio degli altri.

In un documento depositato presso il tribunale Lehman scrive che il totale dei recuperi netti al 31 dicembre scorso dovrebbe attestarsi a 60,1 miliardi di dollari, oltre i 57,5 miliardi stimati sei mesi fa.

Il totale delle richieste dei creditori dovrebbe raggiungere 369 miliardi, di cui 322 miliardi dovrebbero essere accettati.