Treasuries Usa in calo in vista aste, sotto pressione 30 anni

martedì 11 gennaio 2011 16:30
 

NEW YORK, 11 gennaio (Reuters) - I titoli di Stato Usa sono in calo in un mercato che si prepara ad accogliere nuove emissioni mentre i timori sull'area euro sono stati alleviati prima dalle dimostrazioni di sostegno offerte dal Giappone, poi dalle dichiarazioni del premier portoghese.

Durante questa settimana il Tesoro Usa farà aste di nuovi bond per complessivi 66 miliardi di dollari, di cui 32 miliardi per i titoli a tre anni oggi, 21 miliardi nella riapertura dell'asta sul decennale domani e 13 miliardi giovedì nella riapertura sul trentennale.

I prezzi dei titoli governativi solitamente reagiscono con una flessione in attesa di nuove aste in quanto gli operatori vendono bond già in portafoglio per fare spazio alle nuove emissioni.

"La parte lunga tende a essere sotto pressione con l'avvicinarsi delle aste a più lunga scadenza", dice Suvrat Prakash, strategist sui tassi a Bnp Paribas.

Il mercato si attende una buona domanda per i nuovi titoli del debito Usa.

"In generale, pensiamo che ci sia un po' di denaro da investire", dice Prakash ricordando che sul mercato sono a disposizione parecchi fondi provenienti dalle operazioni di riacquisto della Fed.

Il piano della Fed prevede per oggi riacquisti tra 7 e 9 miliardi in titoli con scadenza al 2016 e al 2017, nell'ambito del programma di allentamento quantitativo da 600 miliardi di dollari e che ieri ha visto operazioni sulle scadenze al 2018 e nel 2020 per 7,79 miliardi.

Intorno alle 16,15 il titolo a dieci anni US10YT=RR scende di 10/32 con un rendimento del 3,326% in rialzo dal 3,29% di ieri sera, mentre il trentennale US30YT=RR cede 18/32 al 4,4984%.

Poco mosse, invece, le scadenze più brevi, con il tre anni US3YT=RR che rende lo 0,96% e il due anni US2YT=RR lo 0,58%.