Portogallo non chiederà aiuti, deficit 2010 migliore di target

martedì 11 gennaio 2011 11:18
 

LISBONA, 11 gennaio (Reutera) - Il Portogallo ha attuato la Finanziaria 2010 ottenendo risultati migliori delle attese, che si traducono in un deficit per l'anno scorso inferiore del 7,3% previsto dal governo. Lo ha annunciato oggi il premier Jose Socrates, dichiarando che il paese non chiederà di essere salvato.

"E' un risultato eccellente per il Portogallo" ha detto il premier riferendosi al disavanzo 2010 al di sotto del target. Nel 2009 il deficit era a 9,3% del Pil.

Secondo Socrates le indiscrezioni che il Portogallo sia sotto pressione da parte di Francia e Germania per richiedere fondi di salvataggio Ue/Fmi danneggiano il paese, mentre sono di aiuto agli speculatori.

Il premier ha aggiunto che il paese continuerà a finanziarsi sul mercato e si è detto fiducioso sull'esito del collocamento di domani in cui Lisbona offre titoli fino a 1,25 miliardi di euro.