Eurobond, idea sta prendendo piede - Tremonti a stampa

lunedì 10 gennaio 2011 12:21
 

ROMA, 10 gennaio (Reuters) - L'idea delle emissioni di debito comuni alla Zona euro, i cosiddetti Eurobond, sta prendendo piede secondo il ministro dell'Economia Giulio Tremonti.

"Questa idea sta prendendo piede. Si tratta di emissioni obbligatorie comuni per prevenire gli effetti delle crisi", ha detto Tremonti in un'intervista pubblicata oggi dal quotidiano francese Les Echos.

Sponsorizzati oltre che da Tremonti anche dal premier lussemburghese Jean-Claude Juncker, gli Eurobond trovano l'opposione della Germania di Angela Merkel e, anche se in forma più attenuata, della Francia di Nicholas Sarkozy.

"In ciascun Paese ci sono più sensibilità. Una cancelleria, un Parlamento, l'opposizione. In diversi Paesi i parlamentari sono favorevoli a questa idea. I governi sono divisi. L'Ungheria, presidente di turno dell'Unione europea, ha dato un'opinione favorevole. La nostra posizione è maggioritaria al Parlamento europeo", dice Tremonti a proposito della contrarietà franco-tedesca.

Parlando dei conti pubblici nazionali, il ministro ribadisce che "l'Italia porterà avanti il suo estremo rigore di bilancio" e si è mostrato fiducioso sui futuri collamenti di titoli di Stato, grazie agli acquisti dei risparmiatori italiani, che possiedono più di metà del debito pubblico complessivo.