Btp in calo su ipotesi aiuti Portogallo, spread risale a 200 pb

lunedì 10 gennaio 2011 12:19
 

 MILANO, 10 gennaio (Reuters) - La settimana si apre
all'insegna della debolezza per il Btp, con lo spread sul Bund a
dieci anni che rivede quota 200 punti base, sull'ipotesi di un
prossimo ricorso del Portogallo agli aiuti europei.
 "La crisi dei debiti sovrani sta progressivamente tornando
al centro dell'attenzione del mercato, c'è molta proccupazione a
livello politico sulla situazione e questo alimenta i timori
degli investitori" spiega l'analista di Nordea Niels From.
 A scuotere il segmento periferico è giunta ieri 
l'indiscrezione, riportata da una fonte di alto livello della
zona euro, secondo cui l'Eurogruppo - Germania e Francia in
testa - starebbe intensificando le pressioni su Lisbona perché
si affidi al fondo di stabilità europeo.
 Nessun colloquio formale sarebbe stato per ora avviato e nel
frattempo la Germania ha smentito qualsiasi pressione, ma,
secondo quanto aggiunto dalla fonte, ci sarebbero anche
Finlandia e Olanda a dare sostegno all'azione di Berlino e
Parigi.
 "Nonostante la questione del Portogallo è un lunedì
abbastanza lento, permane un po' di pressione sulla periferia
anche se poi in mattinata c'è stato un recupero" spiega il
trader di un banca italiana. "La Bce è intervenuta comprando
Portogallo, Grecia e Irlanda, poco in realtà, ma con un mercato
così sottile è bastato per mandare un segnale".
 A fine mattinata, il differenziale di rendimento tra Btp e
Bund decennali, su piattaforma Tradeweb IT10YT=TWEB
DE10YT=TWEB, tratta intorno ai 194-195 punti base (dai 188
della chiusura di venerdì), dopo essere salito in mattinata a
quota 200, il livello più alto dal primo dicembre scorso quando
lo spread toccò i 217 pb. 
 "Rimane una certa tendenza allo steepening della curva, sul
lungo si fa sentire tutto il dibattito che riparte
sull'inflazione" nota il trader. "In più la curva italiana, sul
lungo, sconta un po' di debolezza per l'avvicinarsi dell'asta di
15 anni di questa settimana".
 Il parziale rientro dello spread nella parte finale della
mattinata è stato favorito da un Bund che rimane, in termini
assoluti, poco brillante nel corso della seduta odierna.
 Lo spread portoghese PT10YT=TWEB DE10YT=TWEB si stringe
di una decina di punti base, a quota 430, dopo un picco iniziale
a 446 pb.
 "Al di là di oggi è stato un inizio d'anno piuttosto pesante
per la periferia, siamo ancora sotto i livelli di chiusura del
2010, a conferma di un sentimento generalizzato di
preoccupazione" conclude un operatore.
 
============================ 12,10 =============================
                               PREZZI   VAR.     RENDIMENTO
FUTURES BUND MARZO 11FGBLc1      126,04  (-0,09)            
FUTURES BTP MARZO 11 FBTPH1      109,00  (-0,10)            
BTP 2 ANNI (DIC 12) IT2YT=TT      98,66  (-0,06)      2,731%
BTP 10 ANNI (MAR 21) IT10YT=RR*   91,91  (-0,08)      4,823%
BTP 30 ANNI (SET 40) IT30YT=TT    92,95  (-0,67)      5,558%
 
* Da schermi Reuters in assenza scambi su Mts
======================== SPREAD (PB)= =========================
                                            ULTIMA CHIUSURA 
TREASURY/BUND 10 ANNI   YLDS5        47                 52
BTP/BUND 2 ANNI         YLDS3       184                183  
BTP/BUND 10 ANNI        YLDS5       193                187
-livelli minimo/massimo           192,6-199,2             --    
BTP/BUND 10 ANNI IT10DE10=TWEB      194                188
-livelli minimo/massimo           193,9-200,3        185,3-194,0
BTP/BUND 30 ANNI        YLDS7       211                205 
BTP 2/10 ANNI                          --                 --  
BTP 10/30 ANNI                         --                 --  
===============================================================