Usa, Geithner chiede aumento tetto debito, agire presto

giovedì 6 gennaio 2011 17:17
 

WASHINGTON, 6 gennaio (Reuters) - Il limite legale all'indebitamento degli Stati Uniti potrebbe essere superato entro marzo di quest'anno ed è indispensabile per quella data un intervento del Parlamento per evitare serie conseguenze.

Lo ha detto il segretario al Tesoro Timothy Geithner, pur aggiungendo che determinare esattamente quando il tetto legale dei 14.300 miliardi di dollari sarà forato è difficile.

"Un default, anche per breve tempo o limitato, avrebbe conseguenze economiche catastrofiche che peserebbero per decenni" si legge in una lettera inviata dal segretario del Tesoro al leader della maggioranza al Senato, Harry Reid. "Il Tesoro stima attualmente che il limite del debito potrebbe essere raggiunto entro il 31 marzo 2011, più probabilmente tra questa data e il 16 maggio 2011" si legge.

Il Tesoro potrebbe mettere in atto misure straordinarie come la sospensione della vendita di titoli dello stato e dei governi locali, ma preferirebbe evitare misure così distruttive.

Se il Congresso mancasse di alzare il limite di indebitamento, mettendo di fatto in default gli Usa - fatto mai accaduto prima - le conseguenze sarebbero "potenzialmente più dannose di quelle della crisi finanziaria 2008/2009" dice la lettera.

Separatamente, un funzionario del Tesoro Usa che ha chiesto di non essere citato ha espresso fiducia che il Congresso alzi il limite di indebitamento. "Pensiamo che lo si debba fare e sarà fatto" le sue parole.