Italia,bene fabbisogno, tensioni mercati eccessive -Fmi a stampa

giovedì 6 gennaio 2011 08:38
 

MILANO, 6 gennaio (Reuters) - Il calo registrato dal fabbisogno dello Stato italiano nel 2010 rispetto all'anno prima è "decisamente una buona notizia" per Arrigo Sadun, direttore esecutivo del Fondo monetario internazionale per per Italia, Albania, Grecia, Malta, Portogallo, San Marino, Timor Est.

In un'intervista al Sole 24 Ore in edicola oggi, Sadun, pur ricordando che dopo il dato di cassa relativo al disavanzo pubblico dell'Italia bisogna attendere ora le cifre sul deficit pubblico di competenza, quelle valevoli ai fini europei, sottolinea che le tensioni registrate dai mercati sono state eccessive.

"Nelle scorse settimane abbiamo assistito a un nervosismo addirittura eccessivo da parte dei mercati. È ridicolo il fatto che il rating del Libano sia divenuto superiore a quello di paesi dell'area euro. Ridicolo e irrealistico", dice l'alto funzionario dell'Fmi.

Il fabbisogno del settore statale italiano è stato pari a 67,5 miliardi nel 2010, inferiore di circa 19,3 miliardi rispetto a quello del 2009, pari a 86,847. I conti pubblici dei paesi della zona euro sono, però, confrontati guardando al saldo di competenza, il deficit valevole per il trattato di Maatrischt che include anche poste di tipo finanziario.

"Il miglioramento del disavanzo di cassa è certamente un'acquisizione molto positiva [...] Questa cifra dimostra che l'Italia è perfettamente in grado di tenere la dinamica dei propri conti sotto controllo", aggiunge Sadun.

 

AGGIORNAMENTO

  • Italy
  • US
  • UK
  • Europe
Italia,bene fabbisogno, tensioni mercati eccessive -Fmi a stampa | Mercati | Bond | Reuters.com
    chart
  • FTSEMIB
    19,490.96
    +0.69%
  • FTSE Italia All-Share Index
    21,281.28
    +0.62%
  • Euronext 100
    933.49
    -0.00%