Btp positivi in chiusura, spread su Bund in calo a 176 centesimi

martedì 4 gennaio 2011 17:56
 

   MILANO, 4 gennaio (Reuters) - Favorita dalla prosecuzione dei
rialzi azionari, che indirizza gli acquisti su attività ritenute
più rischiose, e dalla prospettiva delle aste in arrivo domani e
giovedì in Germania e Francia, l'Italia mette a segno un buon
recupero nei confronti dei benchmark dell'area euro.
 Tuttavia, seppur in aumento rispetto a ieri, la liquidità
sul mercato resta esile e bisognerà attendere volumi più
significativi per giudicare la tenuta del movimento di chiusura
dello spread Btp/Bund che ha così ritracciato la divaricazione
portata dai collocamenti italiani di fine anno.
 Negli ultimi scambi, il premio di rendimento offerto dal Btp
decennale è a 176 centesimi sul tasso del benchmark tedesco
sulla piattaforma Tradeweb.
 Il 28 dicembre scorso, alla vigilia delle aste a breve e
lungo termine svoltesi nelle ultime due sedute di mercato
dell'anno, la forbice di rendimento a dieci anni Btp/Bund ha
iniziato a salire ampliandosi a 179 da 172 punti base, arrivando
a chiudere il 2010 a quota 188 punti base. In mattinata lo
spread è sceso fino a 173 centesimi, per poi risalire
leggermente in parallelo al ripiegamento degli indici azionari
dai massimi di seduta.
 Perlopiù positivi a ridosso della chiusura, gli indici di
borsa del Vecchio Continente hanno limato i rialzi a riflesso
del segno meno di Wall Street, su cui pesa il ribasso dei titoli
'consumer'.
 Le notizie che giungono dal fronte macroeconomico però
indicano la prosecuzione della ripresa in corso. Dopo la forza
mostrata dagli indici Pmi sul settore manifatturiero, oggi hanno
sorpreso positivamente le statistiche sugli ordini all'industria
Usa.
 Domani la Germania offre fino a 5 miliardi del Bund gennaio
2021, cedola 2,5%, seguita dalla Francia che giovedì mette in
asta Oat 2020, 2026 e 2029 per un ammontare compreso tra 7,5 e 9
miliardi.
 In calendario domani anche un'asta portoghese a breve
termine in cui si attende un raddoppio dei rendimenti del buono
semestrale, in linea ai livelli del secondario, attualmente a
3,8-3,9%. Il collocamento precedente risale a inizio settembre e
il tasso all'epoca era risultato di 2,045% ma da allora la
situazione di Lisbona, nella percezione degli investitori, si è
molto deteriorata e molti sono coloro che scommettono sul fatto
che il Portogallo debba richiedere assistenza finanziaria
all'Unione europea quest'anno.
============================ 17,35 =============================
                               PREZZI   VAR.     RENDIMENTO
FUTURES BUND MARZO 11FGBLc1      125,60  (-0,13)            
FUTURES BTP MARZO 11 FBTPH1      110,08  (+0,60)            
BTP 2 ANNI (DIC 12) IT2YT=TT      98,75  (+0,14)      2,66%
BTP 10 ANNI (MAR 21) IT10YT=TT    93,30  (+0,58)      4,635%
BTP 30 ANNI (SET 40) IT30YT=TT    95,60  (+0,64)      5,365%
======================== SPREAD (PB)= =========================
                                            CHIUSURA IERI 
TREASURY/BUND 10 ANNI   YLDS5        45                 43
BTP/BUND 2 ANNI         YLDS3       184                195  
BTP/BUND 10 ANNI        YLDS5       174                181
-livelli minimo/massimo           170,7-185,5        179,5-192,5
BTP/BUND 10 ANNI IT10DE10=TWEB      176                184
-livelli minimo/massimo           172,8-188,4        181,7-203,5
BTP/BUND 30 ANNI        YLDS7       195                199 
BTP 2/10 ANNI                        197,5             197,7 
BTP 10/30 ANNI                        73,0              69,9
===============================================================




 

AGGIORNAMENTO

  • Italy
  • US
  • UK
  • Europe
Btp positivi in chiusura, spread su Bund in calo a 176 centesimi | Mercati | Bond | Reuters.com
    chart
  • FTSEMIB
    20,783.82
    -2.01%
  • FTSE Italia All-Share Index
    23,024.74
    -1.90%
  • Euronext 100
    1,026.46
    -0.16%