Zona euro, riforme governance non hanno fatto abbastanza -Mersch

martedì 28 dicembre 2010 13:04
 

BRUXELLES, 28 dicembre (Reuters) - Le recenti riforme della governance della zona euro non hanno fatto abbastanza.

Lo ha detto Yves Mersch, membro del Consiglio direttivo della Banca centrale europea.

"Le recenti proposte europee per la riforma della governance economica dell'area euro vanno nella giusta direzione, ma non sono sufficientemente ambiziose da garantire un funzionamento sano ed efficiente dell'Unione monetaria" ha detto Mersch in un comunicato.

In primo luogo, le procedure per i disavanzi eccessivi dovrebbero avere un intervento più rapido, con sanzioni applicate precocemente e "quasi automaticamente", ha detto.

In secondo luogo, una maggiore enfasi dovrebbe essere messa sui livelli del debito nazionale, ha aggiunto.

La crisi del debito sovrano ha avuto le sue radici nel fatto che i paesi della zona euro non sono stati in grado di controllare adeguatamente la politica economica di ciascun altro e le procedure devono essere messe in atto per correggere tale situazione, ha aggiunto Mersch.

"Al di là di questi nuovi meccanismi, la cui attivazione dovrebbe avvenire solo in circostanze eccezionali e sotto stretta osservanza, è fondamentale che gli stati prendano insegnamento da questa crisi intensificando i loro sforzi per consolidare" ha detto Mersch in un comunicato per il nuovo anno come presidente della banca centrale del Lussemburgo.