28 dicembre 2010 / 06:41 / tra 7 anni

MONETARIO - Cosa succede oggi martedì 28 dicembre

* Con i mercati londinesi ancora chiusi per le festività natalizie, gli scambi sono previsti ancora molto sottili.

Ieri sera il Tesoro italiano ha reso noto i quantitattivi in offerta per le aste di giovedì: tra 2,5 e 3 miliardi di euro per il Btp 2013, 2,5-3 miliardi per il Btp 2021, 0,5-1 miliardo per il CCTeu 2015 e 1-1,5 miliardi per il CCTeu 2017.

* Nella zona euro l‘unico dato di oggi è quello relativo alla revisione del Pil francese del terzo trimestre: +0,3% la lettura finale rispetto al +0,4% preliminare. L‘Insee ha rivisto al ribasso anche il dato di crescita del secondo trimestre, ad un +0,6% dal precedente +0,7%.

* La Bce tiene oggi la consueta operazione di drenaggio per sterilizzare l‘acquisto di bond sul mercato secondario, secondo il programma Smp. La scorsa settimana la Bce è tornata sul mercato ad acquistare 1,121 miliardi di bond contro i 603 milioni della settimana precedente. L‘obbiettivo oggi è di drenare 73,5 miliardi.

* Dal Giappone sono arrivati i dati sulla produzione idustriale, in crescita nel mese di novembre per la prima volta in sei mesi grazie alla solida domanda proveniente dall‘area asiatica. L‘incremento è stato pari all‘1%, in linea con le attese, dopo il -2% di ottobre. Secondo il sondaggio condotto dal ministero dell‘Economia i produttori giapponesi prevedono un‘ulteriore crescita, del 3,4% in dicembre e del 3,7% in gennaio. Ma allo stesso tempo il Governo ribadisce il proprio allarme per i rischi connessi all‘apprezzamento dello yen. Numerosi gli altri i dati giapponesi di oggi: disoccupazione di novembre, stabile al 5,1%; indice dei prezzi al consumo, in calo dello 0,5% su anno contro il -0,6% delle attese (-0,6% il mese prima); indice cpi di Tokyo per dicembre, -0,4% su anno, in linea con le attese; vendite al dettaglio, +1,3% su anno, ben al di sopra del +0,2% atteso e infine la spesa delle famiglie, con un calo inatteso dello 0,4% (le stime indicavano un +0,3).

* La Cina restringerà la propria politica monetaria gradualmente, in maniera “accettabile per i mercati”. Lo ha scritto Li Daoukui, uno dei consiglieri accademici della banca centrale di Pechino, in un commento pubblicato a seguito del rialzo dei tassi di interesse deciso il giorno di Natale.

* Alle 7,00 italiane il mercato valutario vede l‘euro-dollaro EUR= a 1,3237/39 da 1,3164 della chiusura di ieri. Il cambio euro-yen EURJPY= tratta a 109,11/14 da 108,96 mentre il dollaro-yen JPY= a 82,41/44 da 82,78.

* Greggio sopra i 91 dollari a New York, vicino ai massimi da 26 mesi toccati ieri, sostenuto dalla debolezza del dollaro delle ultime ore e dal persistere delle forti condizioni di maltempo sulla costa orientale degli Stati Uniti che dovrebbe alimentare la domanda di combustibili da riscaldamento.

Il future Nymex CLc1 tratta a 91,14 dollari il barile (+0,14), il Brent LCOc1 a 93,76 dollari (-0,09)

* Treasuries deboli nelle contrattazioni asiatiche di questa mattina dopo il balzo registrato ieri sera a seguito del buon risultato dell‘asta di biennali. La settimana d‘aste prosegue oggi con 35 milairdi di dollari in offerta sulla scadenza quinquennale (più 29 miliardi a sette anni domani) contribuendo ad appesantire il debito Usa.

Il benchmark decennale US10YT=RR cede 3/32, rendimento al 3,337%.

DATI MACROECONOMICI

USA

* Case/Shiller ottobre (15,00) - attesa SA -0,6% m/m; NSA -0,6% m/m; -0,1% a/a

* Fiducia consumatori dicembre (16,00) - attesa 56,0

ASTE DI TITOLI DI STATO USA

* Tesoro offre Titoli di Stato a 5 anni (19,00).

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below