Argentina riapre swap fino a 30 dicembre per 6,1 mld

mercoledì 22 dicembre 2010 14:53
 

BUENOS AIRES, 22 dicembre (Reuters) - L'Argentina ha riaperto lo swap sul debito lanciato all'inizio dell'anno per coprire 6,1 miliardi di dollari di debito in default. Lo comunica il governo nella Gazzetta Ufficiale specificando che l'offerta avverrà "esclusivamente all'interno dei confini domestici. L'offerta e il metodo saranno regolate dalle legge della Repubblica Argentina".

Il nuovo swap termina il 30 dicembre.

L'offerta include titoli "Disc" e "Par" serie "L" emessi nell'ambito del cosiddetto piano Brady del 1992.

Secondo le autorità argentine i titolari che aderiscono allo swap riceveranno bond discount scadenza 2033, global bond 2017 e warrant Pil. Non sono offerti Par bond.

Lo swap da 18,3 miliardi di dollari lanciato a inizio anno si era chiuso a giugno con un tasso del 70% circa a 12,86 miliardi di dollari, con circa 10,20 miliardi di adesioni ai discount bond e circa 2,66 in Par bond.

I Brady bond, dal nome del segretario al Tesoro Usa Nicholas Brady, erano titoli denominati in dollari ed emessi da alcuni Paesi dell'America Latina per ristrutturare i loro debiti.