Btp conferma lieve calo,spread stringe da stamane,clima sornione

giovedì 16 dicembre 2010 18:04
 

 MILANO, 16 dicembre (Reuters) - Il mercato obbligazionario
italiano in chiusura conferma sostanzialmente le posizioni della
mattina, con un andamento leggermente cedente ma all'interno di
un range contenuto e in un clima tranquillo e sornione.
 Gli scambi - dicono i dealer - sono molto sottili, "tipici
da clima pre-natalizio".
 I più spostano già l'attenzione al prossimo anno, alle
pesanti emissioni che percuoteranno i mercati fin dalle prime
sedute di gennaio, a come verranno affrontate le "eventuali, ma
probabili" crisi di debito. 
 "Per ora si sta alla finistra raccogliendo dati e opinioni,
poi si vedrà con l'anno nuovo" dice un dealer. 
 Oggi la Germania ha reso noto che nel 2011 emetterà titoli
di stato, compresi quelli a brevissimo, per 302 miliardi, in
calo rispetto ai 323 miliardi di quest'anno. 
 L'Italia, secondo quanto detto da Maria Cannata a capo della
gestione del debito, emetterà, al netto dei Bot, 240 miliardi in
calo dai circa 260 di quest'anno.
 Ma sono le emissioni di altri paesi che più preoccupano i
mercati: Portogallo e Spagna per esempio hanno circa 275
miliardi di euro di debito sovrano e bancario in scadenza nel
2011 e i mercati si stanno chiedendo se per far fronte a queste
scadenze non avranno bisogno di aiuti come l'Irlanda e la
Grecia. 
 Oggi e domani si tiene il summit tra i capi dell'Unione
Europea che sono alla ricerca di una linea comune e soprattutto
risolutiva per far fronte alla crisi. Il tema è quello relativo
ai piani di salvataggio dell'Unione Europea. Il summit è
chiamato ad approvare il meccanismo di salvataggio permanente
che prenderà il posto nel 2013 dell'attuale Efsf da 440
miliardi. Lungo la strada ci sono poi le spinte di alcuni paesi
per aumentare il volume per l'emissione di bond targati zona
euro o per altri piani di acquisto dei bond, come quello che sta
facendo la Bce.
 Nella stessa direzione va anche la decisione della Bce oggi
di raddoppiare il suo capitale sociale portandolo ad oltre 10
miliardi.
 "Si sta a guardare.. si raccolgo informazioni ... si lascia
che loro cerchino la loro strategia, poi i mercati cercheranno
la propria" dice un altro dealer. 
 Oggi la Spagna ha collocato oggi titoli a 10 e 15 anni per
un ammontare di 2,4 miliardi su un'offerta di 2-3 miliardi. Il
rendimento è salito tra 80 e 140 punti base rispetto all'asta
precedente anche se meno rispetto a quanto esprimeva il mercato
secondario prima dell'asta. Una fonte vicina all'operazione ha
detto che oltre il 70% dell'asta è andata in mano a investitori
esteri.
 Lo spread sul decennale tra Btp e Bund, su piattaforma
Tradeweb IT10YT=TWEB DE10YT=TWEB si è mosso in un range
limitato, sostanzilamte lo stesso di ieri. Dopo aver visto un
leggero allargamento a 157 pb in relazione all'asta spagnola, in
chiusura si è ristretto a 155 pb, + 2 pb da ieri.
 
============================ 17,30 =============================
                                PREZZI   VAR.     RENDIMENTO
FUTURES BUND MARZO 11FGBLc1      123,89  (-0,34) 
FUTURES BTP MARZO 11 FBTPH1      110,23  (-0,63) 
BTP 2 ANNI (DIC 12) IT2YT=TT      99,06  (-0,14)      2,497%
BTP 10 ANNI (MAR 21) IT10YT=TT    93,50  (-0,35)      4,605%
BTP 30 ANNI (SET 40) IT30YT=RR  * 95,36  (-0,58)      5,381%
 
 * Titolo non trattato su Mts. Le quotazioni si riferiscono a
pagine Reuters 
======================== SPREAD (PB) =========================
                                         CHIUSURA PRECEDENTE
TREASURY/BUND 10 ANNI   YLDS5        51                 42
BTP/BUND 2 ANNI         YLDS3       143                137
BTP/BUND 10 ANNI        YLDS5       157                152
-livelli minimo/massimo           152,2-159,4       149,7-164,6
BTP/BUND 10 ANNI IT10DE10=TWEB      154                153
-livelli minimo/massimo           151,8-162,8        153,3-164,3
BTP/BUND 30 ANNI        YLDS7       182                180 
BTP 2/10 ANNI                         210,8              214,3 
BTP 10/30 ANNI                      * ----                77,2
===============================================================