MONETARIO - Cosa succede oggi venerdì 17 dicembre

venerdì 17 dicembre 2010 07:37
 

* Termina a Bruxelles la due giorni del Consiglio europeo, in cerca di un accordo univoco ed efficace tra i membri Ue per combattere la crisi. Ieri sera al termine del primo giorno di lavori Silvio Berlusconi ha detto che l'idea di emissioni di debito comuni a livello della zona euro "non può passare subito" perché richiede tempo per essere accolta da tutti i governi.

Decisamente contrari all'idea degli eurobond la Germania di Angela Merkel, che si oppone anche a un innalzamento della dotazione finanziaria del meccanismo di stabilità Esfs. I ventisette leader hanno raggiunto ieri sera un'intesa circa la riforma limitata del trattato Ue per creare un meccanismo permanente anticrisi e si sono impegnati a garantire un sostegno finanziario "appropriato"

* In un intervento sul 'Financial Times' il consigliere esecutivo Bce Lorenzo Bini Smaghi ribadisce che insolvenze sovrane non costituirebbero una soluzione della crisi debitoria europea perché si tradurrebbero in una perdita di fiducia nel sistema bancario

* Da seguire anche gli interventi del governatore della banca centrale d'Irlanda e il vicegovenatore di quella di Spagna che parleranno rispettivamente della sfida dell'economia irlandese nel risistemare il credito, e delle Casse Spagnole.

* Il giorno dopo le decisioni della Bce di raddoppiare il capitale entro l'anno a oltre 10 miliardi e di richiedere maggiori informazioni per alcuni collaterali (abs), oggi è atteso un intervento di Axel Weber, uno dei 'falchi' del board

* Dal lato macro, il dato più significativo è quello dell'Ifo sulle condizioni economiche della Germania. Dopo l'indagine relevata tra analisti ed investitori da Zew che ha mostrato un balzo a 4,3 in dicembre da 1,8 di novembre, oggi è la volta delle imprese tedesche che in novembre avevano portato a un indice Ifo di 109,3 e che per dicembre è stimato a 109,1.   Continua...