No ragioni perchè Italia sia punita da mercati-Juncker a Corsera

giovedì 16 dicembre 2010 07:43
 

MILANO, 16 dicembre (Reuters) - Il presidente dell'Eurogruppo Jean-Claude Juncker non vede ragioni perchè l'Italia possa essere punita dai mercati da un punto di vista politico-finanziario.

"Soprattutto adesso che si è allontanata la prospettiva di una crisi di governo", ha detto Juncker in un'intervista al Corriere della Sera.

Il premier lussemburghese ha aggiunto che l'introduzione degli Eurobond, elaborata con il ministro dell'Economia Giulio Tremonti, rappresenta una risposta sistemica ai problemi dell'area euro.

"Anche se condivido le affermazioni del ministro Tremonti, sul fatto che questi piani vengono da molto lontano e andranno molto lontano, attualmente non ci sono ancora le condizioni politiche sufficienti", ha detto.