PUNTO 5 - Governo, Fli fa offerta a Berlusconi. Bossi: è tardi

lunedì 13 dicembre 2010 18:13
 

(aggiunge Bonaiuti)

ROMA, 13 dicembre (Reuters) - Alla vigilia del voto di fiducia al governo in Parlamento, Futuro e Libertà ha proposto a Silvio Berlusconi di recarsi domattina in Senato per ottenere la fiducia sulla quale garantirebbero l'astensione. In cambio, il premier dovrebbe dimettersi prima del voto alla Camera con la garanzia del sostegno del Fli a un governo Berlusconi-bis.

L'offerta, presentata al premier in un incontro alla Camera nel pomeriggio dai futuristi Silvano Moffa e Adolfo Urso, è stata già respinta al mittente.

"Ormai è tardi. Domani si vota, vediamo i numeri", ha detto il leader della Lega Umberto Bossi commentando in Transatlantico la proposta del Fli.

"Come fa a pensare a quella cosa lì, Fini?", ha aggiunto.

"Mi pare che il presidente Berlusconi l'abbia già definita non accettabile. Questo è il nostro orientamento, molto chiaro", ha commentato Maurizio Gasparri, capogruppo del Popolo della Libertà al Senato.

Dopo una breve riunione con alcuni leader del Pdl, il portavoce del premier, Paolo Bonaiuti, ha dichiarato ai giornalisti: "Non c'è niente di nuovo nella proposta avanzata dal Fli. Il presidente Berlusconi non si dimetterà e si sottoporrà al voto del Parlamento".

Poco prima di questa dichiarazione Bonaiuti si è riunito nella sala del governo alla Camera con Andrea Ronchi (Fli) e con il ministro Altero Matteoli (ex An).   Continua...