Zona euro,serve stretta fiscale anche se pesa su crescita - Ocse

lunedì 13 dicembre 2010 10:20
 

BRUXELLES, 13 dicembre (Reuters) - I paesi della zona euro devo consolidare i bilanci pubblici anche se questo potrebbe avere un impatto sulla crescita economica nel breve termine.

Lo dice l'Ocse in un rapporto pubblicato stamane.

Non appena emergono rischi al rialzo per la stabilità dei prezzi - che la Bce definisce come inflazione poco sotto il 2% - la Banca centrale dovrebbe ritirare gli stimoli di politica monetaria.

I tassi di interesse della zona euro si attestano a un minimo storico dell'1%.

"Le misure non standard della Bce devo essere abbassate in linea con i miglioramenti nel meccanismo di trasmissione della politica monetaria", dichiara l'Ocse.

L'Organizzazione sottolinea che per uscire dalla crisi del debito sovrano, la zona euro deve rimettere in salute il sistema bancario e porre rimedio alla restante debolezza.

(Redazione Milano, Reuters messaging: claudia.delillo.reuters.com@reuters.net, +39 02 66129567, reutersitaly@thomsonreuters.com)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano

Le top news anche su www.twitter.com/reuters italia