Crisi, esistono entità 'too big to fail' - Sadun (Fmi) a stampa

venerdì 3 dicembre 2010 07:45
 

MILANO, 3 dicembre (Reuters) - L'euro non è assolutamente in pericolo e la sua fine o un'uscita dell'Italia dalla moneta unica non nè possibile nè probabile.

Lo ha detto in un'intervista a La Stampa di oggi, il direttore esecutivo del Fmi per l'Italia, Arrigo Sadun, che vede le prospettive italiane sul fronte del consolidamento fiscale molto migliori rispetto ad altri paesi.

Madrid è uno stato che sarebbe pesante soccorrere - dice inoltre Sadun secondo quanto riporta il giornale - "ma si troverebbero risorse aggiuntive: ormai si è capito che esistono delle 'too big to fail', entità troppo grandi per fallire".

La lezione cui richiama Sadun è quella di Lehman. "I danni provocati dal fallimento di un istituto sono di gran lunga superiori agli sforzi per il suo risanamento" ha detto.

E aggiunge: "l'Europa si è data gli strumenti in cooperazione con il Fmi, creando un ottimo modello. A seconda della necessità, gli strumenti ci sono e le risorse sono adeguate".

Quanto all'Italia Sadun ha poi ribadito che "le prospettive di consolidamento fiscale nel medio-lungo periodo appaiono molto migliori che in altri paesi" grazie alle riforme strutturali "avviate da tempo".