Portogallo/Spagna, fondo salvataggio forse non serve - Bruederle

giovedì 2 dicembre 2010 10:39
 

BERLINO, 2 dicembre (Reuters) - Per il ministro dell'Economia tedesco Rainer Bruederle ci sono buone possibilità che Portogallo e Spagna ce la possano fare senza ricorrere al meccanismo di salvataggio della zona euro.

Il ministro ha anche detto di ritenere sufficienti i livelli attuali del fondo di salvataggio e ha aggiunto di non credere alle speculazioni che ipotizzano un ritorno alle valute nazionali della zona euro, definendo questo scenario "non realistico".

Quanto all'Irlanda, in uno scenario "best-case" il paese non avrà bisogno di un singolo centesimo da parte della Germania, ha aggiunto.

La liquidità da sola non basterà a risolvere i problemi di paesi pesantemente indebitati della zona euro, ha poi sottolineato Bruederle, parlando prima della riunione odierna della Banca centrale europea e dell'annuncio sui tassi di interesse.

Iniettare troppo denaro nell'economia rischia di creare nuove bolle, ha messo in guardia il ministro, aggiungendo che gli stimoli fiscali lanciati negli Stati Uniti potrebbero essere eccessivi.

Parlando della Germania, Bruederle ha osservato che il livello del Pil raggiungerà i livelli pre-crisi nel 2011. Il Pil tedesco ha segnato una contrazione del 4,7% nel 2009 ma il governo si aspetta una crescita del 3,4% nel 2010 e dell'1,8% nel 2011.

Il ministro ha aggiunto di aspettarsi che la crescita tedesca sarà forte per i prossimi 4-5 anni.