Zona euro, stabilità finanziaria non è in discussione - Trichet

martedì 30 novembre 2010 18:58
 

BRUXELLES, 30 novembre - È periodo molto difficile ma la stabilità finanziaria della zona euro non dovrebbe essere compromessa. Lo ha detto il presidente della Bce Jean-Claude Trichet durante l'intervento di oggi pomeriggio alla commissione Affari economici e moentari del Parlamento europeo.

"Certo, al momento ci sono dei problemi, ma non credo, per quel che ne so, che la stabilità finanziaria della zona euro possa essere messa seriamente in discussione" ha affermato Tichet.

"Questo è un periodo molto, molto difficle. Ad ogni modo quando si guarda allo stato reale dell'economia quello che finora ho visto non è nient'altro che un ritorno alla crescita dopo la recessione" ha aggiunto il numero uno della Bce, che nel corso della sua testimonianza ha toccato diversi temi.

Trichet è tornato a sottolineare l'importanza delle riforme strutturali come premessa fondamentale per la crescita dell'ecomomia reale.

"È assolutamente chiaro che in tutti i paesi, senza eccezioni, anche in quelli che se si stanno comportando bene oggi a livello reale, le riforme strutturali possono incrementare il potenziale di crescita dell'economia".

Un riferimento va in particolare al Portogallo, che molti vedono come il prossimo candidato agli aiuti di Ue e Fmi, dopo Irlanda e Grecia.

"Condivido pienamente la visione che le riforme strutturali in Portogallo, compresa quella del mercato del lavoro, possano peremttere al paese di superare i propri problemi molto meglio " ha detto Trichet.