November 30, 2010 / 3:02 PM / 7 years ago

SINTESI-Italia, tensione mercati bond non allarma governo, Ocse

4 IN. DI LETTURA

* Berlusconi: spread Btp/Bund alto ma meglio di Spagna

* Ocse non teme per debito Italia né a breve né a lungo

* Tesoro non farà manovra correttiva dei conti pubblici

di Francesca Piscioneri

ROMA, 30 novembre (Reuters) - Nonostante le tensioni sui debiti sovrani dei paesi periferici dell'Europa, governo e Ocse non sembrano allarmati per le sorti dell'Italia, il paese con il quarto debito pubblico più alto al mondo.

Sulla scia della crisi irlandese, lo spread fra il Btp decennale e il bund tedesco ha sfiorato stamani i 220 punti toccando il nuovo record dalla introduzione dell'euro, il destino del governo è incerto, la crescita è asfittica, ma i fondamentali sono giudicati buoni, e il sistema bancario solido.

"Non ci sono elementi che giustifichino l'allargamento dello spread, se non l'assenza di compratori. E' un mercato poco liquido", osserva una fonte governativa dopo che ieri l'asta a medio-lungo ha registrato richieste di gran lunga superiori all'offerta anche se con interessi in crescita.

"Pesa l'effetto fine anno e post-asta".

BERLUSCONI: SPREAD? SPAGNA PEGGIO DI NOI. LETTA PREOCCUPATO

"La mattinata è stata catastrofica, poi ci siamo un pò ripresi, indubbiamente c'è stato un attacco speculativo contro l'Italia", ha commentato un trader con base a Milano.

Il ministro degli Esteri, Franco Frattini, ha detto a un giornale tedesco che "l'Italia non è uno dei paesi a rischio" e che "tutte le agenzie di rating lo confermano".

Ma il sottosegretario alla presidenza Gianni Letta si è detto "preoccupato" per le turbolenze sui mercati, augurandosi che si trovi un vaccino per evitare il contagio prima che raggiunga l'Italia dopo il piano di salvataggio da 85 miliardi per l'Irlanda.

Silvio Berlusconi, che il 14 dicembre rischia di perdere la fiducia del parlamento, ha osservato durante la riunione del Consiglio dei ministri che lo spread italiano cresce ma resta inferiore a quello spagnolo, oggi al massimo dall'introduzione dell'euro a 313 punti base secondo dati Tradeweb.

Prima della crisi finanziaria la Spagna, altro Paese a rischio insieme con il Portogallo, veniva valutata dai mercati come più affidabile dell'Italia.

Ocse: Debito Italia Non E' Problema, Bene Ok Finanziaria

L'Italia vanta uno squilibrio dei conti pubblici inferiore ad altri paesi europei, un minore debito privato e la mancanza di bolle nel settore immobiliare e bancario.

La legge di stabilità, su accordo dei partiti, sarà votata prima del 14.

"Non ci sono problemi nell'immediato e neanche problemi nel lungo periodo perché, malgrado l'alto debito, lo sforzo di stabilizzazione dell'Italia è inferiore a quello richiesto a altri Paesi", ha detto oggi a Reuters il capo economista dell'Ocse Pier Carlo Padoan.

"I mercati sono rassicurati dal fatto che ci sarà via libera alla legge di stabilità".

Secondo il presidente dell'Abi, Giuseppe Mussari, l'Italia si trova ad affrontare "fenomeni speculativi" che interessano anche altri paesi "ma i fondamentali del debito italiano e delle nostre banche sono solidi".

Uno dei punti di debolezza del paese accanto a un debito vicino al 120% del Pil è la scarsa crescita che fa temere sulla sostenibilità dell'indebitamento.

Ieri la Commissione europea ha stimato per il Pil italiano un incremento di appena l'1,1% per il 2010 e il 2011. Bruxelles ha previsto un deficit sopra il limite del 3% anche nel 2012 quando nelle indicazioni del governo dovrebbe cadere al 2,7%, alimentando l'ipotesi di una manovra aggiuntiva.

Ma il sottosegretario al Tesoro, Luigi Casero, ha esluso oggi la necessità di misure addizionali e ha garantito che l'Italia "non è tra i Paesi a rischio".

--Hanno collaborato Alberto Sisto, Stefano Bernabei, Giuseppe Fonte, Giselda Vagnoni

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below